PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Prima assemblea dopo l’appalto Ikea, Cobas “Garanzie sui diritti dei lavoratori”

Prima assemblea degli iscritti Si Cobas, oggi, dopo l’appalto indetto da Ikea per la movimentazione merci dei magazzi di Le Mose, Piacenza. I lavoratori hanno incontrato i rappresentanti delle due cooperative vincitrici dell’appalto, Sigest e San Martino, ed hanno ricevuto garanzie sul mantenimento dei livelli occupazionali

Più informazioni su

Prima assemblea degli iscritti Si Cobas, oggi, dopo l’appalto indetto da Ikea per la movimentazione merci dei magazzi di Le Mose, Piacenza. I lavoratori hanno incontrato i rappresentanti delle due cooperative vincitrici dell’appalto, Sigest e San Martino, ed hanno ricevuto garanzie sul mantenimento dei livelli occupazionali.

“Ci è stato detto – dice Edoardo Pietrantoni, del sindacato Si Cobas – che tutti i lavoratori del consorzio precedente saranno riassunti dalle due cooperative. Ma questo ovviamente non ci basta, chiediamo l’applicazione integrale del contratto nazionale di settore, con il rispetto del monte ore mensile (268 ore), così come delle spettanze per quanto riguarda tfr e tredicesima. Ricordiamo poi che c’è una vertenza aperta per quanto ci riguarda: vogliamo poter svolgere le nostre assemblee all’interno dell’azienda, in orario di lavoro, invece di dover proclamare scioperi e vederci all’esterno. La democrazia sindacale deve essere rispettata”. 

I Cobas chiedono poi che i lavoratori delle cooperative vedano riconosciuti gli stessi diritti dei dipendenti Ikea, ad esempio per quanto riguarda la mensa (per i primi un pasto costa 7 euro, per i secondi 1 euro e 50). 

Sulla “scomposizione” dell’appalto, affidato adesso a due cooperative e non più a un unico consorzio: “Non è stata nostra volontà, ma quella di Ikea a spaccare in due l’appalto. Una di queste 2 cooperative, la San Martino, la conosciamo già e abbiamo un certo tipo di rapporto (non buono, ndr). Di Sigest abbiamo già sentito parlare, sappiamo che ha legami con alcune cooperative rimaste escluse. Vedremo”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.