PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le Rubriche di PiacenzaSera.it - UniCatt

“L’impresa femminile? È più performante” foto

Tre incontri che parlano di impresa al femminile per celebrare la festa della donna. Ci ha pensato la facoltà di Economia e Giurisprudenza dell’Università Cattolica di Piacenza, che oggi ha visto salire in cattedra Maria Claudia Torlasco presidente nazionale di Aidda, l’associazione di imprenditrici e donne dirigenti di azienda

A Torlasco abbiamo chiesto come si contraddistingua un’impresa a gestione femminile da una a guida maschile: “Nel 2014-2016 un gruppo di lavoro al quale abbiamo partecipato anche noi, ha condotto un’indagine in 6 Paesi d’Europa su 200 imprese sopra i 250 dipendenti, Italia compresa, che avessero avuto una governance passata dal maschile al femminile. Il risultato scientificamente significativo emerso è che dopo il passaggio al femminile le performance economiche sono migliorate”. Ma la legge italiana non favorisce le imprenditrici: “L’Italia è fanalino di coda anche in questo ambito. Ma qualcosa si è mosso. La legge del 2012 sulle quote rosa nei consigli di amministrazione delle SpA ad esempio ha mosso dei meccanismi consolidati, scardinando abitudini che vedevano gli uomini prevalere. Poi c’è stata la legge del finanziamento alle imprese femminili. Insomma qualcosa c’è, non tantissimo, ma qualcosa c’è”.

E per quel che riguarda il gap salariale di genere “E’ uno degli argomenti urgenti che è ora di affrontare”. Del resto AIDDA è nata per consolidare e far crescere lo spirito imprenditoriale femminile, sostenendone le ambizioni e opponendosi alle disuguaglianze.

L’interesse per il tema dell’impresa femminile lo spiega il prof. Paolo Rizzi, promotore dell’iniziativa, insieme alle prof.ssa Franca Cantoni e Barbara Barabaschi “La cosiddetta Womeneconomics può rappresentare oggi, in un momento di profonda revisione delle strutture sociali e dei valori collettivi che fondano la convivenza tra individui ed istituzioni, una forma di economia nuova, più equa e resiliente”.

I prossimi appuntamenti sono fissati il 21 marzo, con Giovanna Quattrini di Helid srl e l’11 aprile, con Maria Angela Spezia di Eco Packaging srl

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.