PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

In Uganda il Don Vittorio Memorial Day, la festa a Moroto foto

Il 15 aprile del 1926 a Varese nasceva don Vittorio Pastori, fondatore, insieme a mons. Enrico Manfredini, del Movimento piacentino Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo.Per ricordare la sua nascita e la sua opera che ancora oggi è viva e continua a crescere sia in Italia che in Uganda, la comunità di Moroto, in Karamoja, ha voluto festeggiarlo.

«La preparazione della giornata ha coinvolto i giovani della diocesi e che frequentano lo Youth Centre – spiega Lorenzo D’Agosta, giovane in servizio civile presso la sede di Moroto – Dalle prime luci dell’alba i ragazzi erano già al centro per preparare la messa celebrata poi dal vescovo di Moroto Damiano Guzzetti. Siamo andati per i villaggi ad ascoltare gli anziani che si erano dati disponibili per fare delle testimonianze su don Vittorio, così che anche chi non l’ha conosciuto di persona potesse comunque conoscerlo attraverso le parole e le emozioni di chi l’ha incontrato».

La giornata di sabato 14 aprile è quindi iniziata alle 10 nel centro giovanile di Moroto con la messa e come ogni festa che si rispetti, la celebrazione è poi terminata con danze e canti da parte di un gruppo della comunità karimojong e dei giovani.

Non è mancato l’intervento di Carlo Ruspantini, direttore del Movimento, al momento presente in Uganda, che ha ricordato quanto è stato fatto grazie a don Vittorio e quanto ancora si può fare insieme seguendo le orme tracciate dal fondatore. Tra le testimonianze anche quella di un collaboratore che dagli anni ‘80 lavora al compound di Moroto e che ha raccontato ai presenti come è nata la struttura costruita da don Vittorio e la storia del compound.

I ragazzi e i bambini, con l’aiuto degli educatori, hanno dipinto su un telo l’immagine di don Vittorione che hanno poi appeso nel Centro Giovani. Presenti per tutta la giornata circa 280 persone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.