PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

36mila visitatori per la Salita al Pordenone. La metà arriva da fuori provincia

E’ un crescendo continuo per l’evento Salita al Pordenone. Solo sabato e domenica scorsa sono saliti in cupola più di 700 persone.

Molte hanno partecipato ad eventi collaterali (circa 1590 persone hanno partecipato a Torrazzetta alla cena Pordenoniana, mentre solo l’illustrazione della Basilica di S.Maria delle Grazie a Cortemaggiore da parte della prof.ssa Mimma Berzolla ha raccolto circa 100 persone). Affollato anche il pullman del tour pordenoniano che tocca Cortemaggiore, Cremona e Monticelli. In totale i biglietti staccati ad oggi sono circa 36.000.

Considerando che molti sono anche i visitatori alle mostre allestite a Palazzo Galli sul Genovesino e sul Ghittoni, il risultato viene giudicato dalla Banca di Piacenza “di grande rilievo e molto soddisfacente e comunque largamente superiore alle attese”. La soddisfazione deriva anche dal fatto che i partecipanti si dividono pressoché egualmente tra piacentini residenti, 46%, e visitatori italiani provenienti da fuori provincia, 54%. Nell’ambito del 46% i piacentini residenti sono per 2/3 circa della città e per 1/3 della provincia. Gli stranieri hanno visitato più Palazzo Galli e le mostre che non la Salita e rappresentano circa il 2% (non è possibile fornire il dato esatto posto che il sistema di prenotazione lascia facoltativa l’indicazione della residenza).

Le previsioni degli organizzatori vanno nel senso di un ulteriore incremento giornaliero, soprattutto se si stabilizzerà il tempo che, finora, non ha certo aiutato la manifestazione. E’ poi da considerare, viene evidenziato, che nei momenti di maggiore affluenza deve essere rifiutato l’accesso ai non prenotati, posto che la Basilica di Santa Maria di Campagna dispone di un solo camminamento che deve essere utilizzato sia per la salita che per la discesa.

Per favorire lo scambio tra chi sale e chi scende la Banca ha costruito un largo piazzale (dove vengono anche illustrate le altre chiese ideate e progettate dal Tramello), ma senza poter eliminare del tutto l’inconveniente di non disporre di un percorso per la salita e di un altro per la discesa.

Ricordiamo che i biglietti e le visite guidate devono essere prenotate direttamente alla biglietteria della basilica o a Palazzo Galli o sui siti internet www.bancadipiacenza.it, www.salitaalpordenone.it, www.midaticket.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.