PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio a un agente durante Piacenza-Livorno, tre anni senza stadio per un 30enne

Più informazioni su

Calcio a un poliziotto durante la recente sfida Piacenza-Livorno, Daspo (Divieto di Accedere alle manifestazioni SPOrtive) per un 30enne della provincia.

Il provvedimento, dalla durata di tre anni, è stato notificato nei giorni scorsi al tifoso biancorosso, insieme a una denuncia per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e lesioni.

L’episodio contestato al giovane riguarda il match al Garilli del 5 maggio scorso, in cui si sono verificati alcuni momenti di tensione tra le due tifoserie. Secondo quanto ricostruito, nella fase finale del secondo tempo della partita alcuni tifosi del Piacenza, tra i quali il 30enne, hanno lasciato gli spalti raggiungendo la rete di delimitazione tra il settore ospiti e la tribuna e avvicinandosi quindi alla tifoseria avversaria, con cui è iniziato uno scontro verbale.

Le forze dell’ordine sono intervenute per farli allontanare dalla rete (nella foto) e in quel frangente il 30enne avrebbe colpito con un calcio un agente del reparto mobile, rimasto lievemente ferito. Al termine degli accertamenti condotti dalla polizia, nei confronti del tifoso è stato emesso un Daspo (divieto di accedere alla manifestazioni sportive) valido per tre anni in cui è previsto anche il divieto di frequentare le aree interessate dalla manifestazione tre ore prima dell’inizio degli eventi calcistici e due ore dopo il termine, così come piazzali e stazioni ferroviarie dove avviene il transito delle tifoserie.

Chi contravviene al provvedimento rischia la reclusione da 1 a 3 anni e una sazione da 10mila a 40mila euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.