PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cantina Valtidone, sabato a Villa Tavernago un convegno sul vino biologico

Più informazioni su

Produzione, certificazioni, distribuzione, tendenze di consumo: questi e molti altri aspetti che gravitano intorno al tema del vino biologico saranno al centro del convegno che Cantina Valtidone ha promosso e organizzato per sabato prossimo, 19 maggio, dalle ore 10, nello scenario della Tenuta Villa Tavernago (Strada per Tavernago 7 – Agazzano), dal titolo “Vino Bio, una proposta consapevole”.

“Cantina Valtidone ha intrapreso dallo scorso anno la scelta del biologico – spiega il Presidente della cooperativa vitivinicola borgonovese, Gianpaolo Fornasari, nel corso di una conferenza stampa a cui hanno preso parte i consiglieri della Cantina, Graziano Alberti, Dionisio Genesi, Pierluigi Campagnia, il direttore Mauro Fontana, l’enologo Francesco Fissore, il Brand Ambassador, Antonio Montano e Daniela Pilla e Antonella Zambelli che si occupano dell’organizzazione dell’evento – Abbiamo dapprima fatto debuttare una linea bio e vegan, BIO’ VALTIDONE, e ultimamente una linea biologica, Tenuta Villa Tavernago, capaci di intercettare appieno quelle che sono le nuove tendenze di mercato legate al bio”.

“Ma per meglio approfondire le varie tematiche, dalla produzione alla vendita fino al consumo, abbiamo inteso promuovere questo importante convegno, invitando autorevoli relatori testimoni di tutti quegli aspetti che ci portano oggi a considerare il vino bio non più una alternativa di nicchia, ma una scelta ragionata che va incontro alle crescenti esigenze di benessere che il consumatore nutre su di sé e sul luogo in cui vive”.

Gli ultimi dati di fonte Nomisma, del resto, raccontano di come il 41% degli italiani (tra i 18 e i 65 anni) abbia consumato almeno una volta un vino bio contro il 2% di soli 5 anni fa. Nei primi due mesi del 2018, inoltre, il fatturato della grande distribuzione per il vino bio ha superato i 21 mln. di euro, con un +88% rispetto allo stesso periodo del 2017.

Sabato 19, al tavolo dei relatori, moderati dal giornalista e critico gastronomico Gigi Padovani e introdotti dai saluti del titolare di Villa Tavernago, Geom. Pierfranco Pirovano e del Presidente di Cantina Valtidone, dott. Gianpaolo Fornasari, si siederanno, la Prof.ssa Evelina Flachi – nutrizionista, giornalista e consulente RAI, che interverrà sul tema “L’alimentazione biologica sulle nostre tavole in quello che beviamo”, il dott. Francesco Fissore, enologo di Cantina Valtidone, (“Il regolamento UE 203/2012 e la disciplina del vino biologico”), il dott. Giovanni Luigi Cremonesi – Direttore Coldiretti Piacenza (“La produzione biologica vitivinicola: l’esperienza della nostra provincia”) e il dott. Luca Spagna – Global Buyer Auchan International (“Il vino BIO in GD – da consumatore a consumATTORE”). A seguire si aprirà il dibattito con possibili approfondimenti e domande da parte del pubblico presente.

“’Vino Bio una proposta consapevole’ – ha concluso il Presidente Fornasari – è il primo di una serie di convegni di approfondimento sulle principali e più attuali tematiche legate, in particolare, all’agroalimentare, che Cantina Valtidone intende promuovere e organizzare, proponendosi anche come centro di elaborazione e approfondimento culturale per tutto il territorio. Voglio ringraziare già da ora gli illustri relatori e gli ospiti che prenderanno parte all’incontro di sabato prossimo, che sono certo permetterà di meglio comprendere molti aspetti legati al vino biologico”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.