PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Appennino Festival: Hartmann a Pradello di Bettola, happening di San Lorenzo a Pigazzano

Dalla patria leggendaria di Cristoforo Colombo alla suggestiva terrazza panoramica sulla Valtrebbia di Pigazzano.

Sono luoghi incantevoli e tutti da scoprire quelli in cui approda l’Appennino Festival per i prossimi appuntamenti: il 9 infatti alle 18.30 la rassegna si sposta a Pradello di Bettola e nello specifico a Torre Colombo, dove è in programma il concerto di Christoph Hartmann, oboista dei Berliner Philharmoniker che gli affezionati dell’Appennino Festival hanno già avuto modo di apprezzare negli scorsi anni e anche l’altro pomeriggio al passo di Sella dei Generali.

Hartmann torna ad ammaliare il pubblico con un programma che prevede l’esecuzione di alcuni brani scelti di Bach, Telemann, Praetorius e Playford: insieme a lui si esibiranno anche Martin Stegner alla viola e Federico Perotti alla spinetta, oltre a Maddalena Scagnelli al violino. Sempre nel pomeriggio, a partire dalle 17, sarà possibile visitare la Torre Colombo di Pradello, edificata nel XIII secolo e appartenuta alla famiglia dell’esploratore che secondo la leggenda nacque proprio qui (anche se probabilmente all’epoca la famiglia aveva già abbandonato il territorio bettolese per riparare a Genova).

Il 10 invece alle 21.30 a Pigazzano torna invece uno degli appuntamenti più attesi dell’Appennino Festival: è l’happening di poesia e musica della notte di San Lorenzo che anche quest’anno sarà guidato dallo scrittore Gabriele Dadati.

A lui il compito di rendere omaggio all’amore attraverso una selezione di sue poesie inedite a tema che si alterneranno alla musica: fra i protagonisti della serata infatti ci saranno anche Valeria Pirastro all’arpa anglica e Fabio Milana alla chitarra e voce.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.