PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piacenza si tinge di giallo, 40mila euro per il Festival dedicato alla letteratura e cinema di genere

Piacenza si tinge di giallo. Non è una metafora: l’amministrazione comunale intende promuovere un festival dedicato a questo genere letterario e cinematografico.

Una volontà che si basa, cosa rara di questi tempi, su solide gambe finanziarie. Sono infatti 40mila euro i fondi complessivi che saranno messi a disposizione per organizzare il festival “Il Colore del giallo”.

I contributi, come è stato illustrato in commissione dall’assessore al bilancio Paolo Passoni insieme al collega alla cultura Massimo Polledri, saranno in parte pubblici e privati. Diecimila euro arrivano da contributi regionali, altrettanti ne stanzia l’amministrazione comunale (dal budget dell’assessorato alla cultura), 5mila vengono elargiti dalla Banca di Piacenza e altrettanti dalla società River Volley, mentre la Fondazione di Piacenza e Vigevano contribuisce con 10mila euro.

Importo che è stato oggetto di una apposita variazione di bilancio, votata all’unanimità e con il plauso dei consiglieri.

Il festival si terrà in novembre, ha anticipato l’assessore Polledri, nelle giornate del 17 e il 18. L’ispirazione arriva dal successo ottenuto negli anni dal festival della letteratura di Mantova, e se certo l’obiettivo immediato non è quello di replicarne i consensi nel giro di poco tempo, di certo si vuole promuovere un genere che ha uno zoccolo duro di appassionati.

“La nostra idea è che si possano valorizzare le location più suggestive di Piacenza, da palazzo Gotico a palazzo Galli, alla Sala dei Teatini, così come i cinema della città – spiega Polledri -, perché vogliamo che il festival sia multidisciplinare, con incontri con gli autori, mercatini di vendita libri nuovi e usati, così come la proiezione di film gialli con dibattiti, spettacoli … Vogliamo offrire un’occasione di richiamo turistico e culturale per la città di Piacenza”.

La variazione (approvata all’unanimità) approderà in consiglio, prossimo step prima dell’indizione del bando per scegliere l’organizzatore di un evento così ambizioso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.