PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il gruppo Facebook “A Piacenza … chiedilo a me!” diventa una app

I social migliorano o peggiorano la nostra vita? Sono una piazza virtuale in cui sfogare le proprie frustrazioni o possono essere un’utile fonte di informazioni? Per Claudia Castelli, ideatrice del gruppo Facebook “A Piacenza … chiedilo a me!”, la risposta è una sola: sì, i social sono davvero utili, se utilizzati in maniera corretta.

Grazie a un’ampia serie di rubriche e a una policy molto severa, il gruppo “A Piacenza … chiedilo a me!” è cresciuto nel giro di pochissimi mesi, e ora sta per fare il salto di qualità.

Tra pochi giorni, infatti, sarà presentata una app che consentirà di mettere a disposizione un’ampia serie di facilitazioni, sconti e promozioni.

Una novità che sarà presentata ufficialmente il 22 settembre a Pontenure, al Naxos, dalle 17 e 30. Un vero e proprio evento, con spettacolo equestre (a cura di Vincenzo Longhitano e scuderia Naxos), dance show (a cura della scuola di danza Tersicore), cabaret (con Pietro Rebecchi, il “Pedar”, e Cesare Ometti), cult movie gag (a cura di Andrea Votta), animazione per bambini (a cura del baby club di Bruna Luraghi) dj set (by Gas Giovari), aperitivo a buffet. E non è escluso che nei giorni precedenti non ci sia qualche altra sorpresa,( vi consiglio di fare un giro in Piazza Cavalli , sabato mattina verso le 10.30)…

Ma per saperne di più abbiamo incontrato Claudia, la vulcanica mente dietro “A Piacenza … chiedilo a me!”.

“Mi chiamo Claudia Castelli, ho 38 anni, romagnola d’origine, piacentina d’adozione da quando avevo 2 anni, ho un passato lavorativo nel settore commerciale, anche se dopo essere diventata mamma, mi sono dedicata più che altro a mia figlia”.

Come è nata l’idea del gruppo?

“Il gruppo Facebook “A Piacenza…chiedilo a me!”, nasce da un’idea semplice: aiutare la gente. Ben presto il gruppo prende piede ed acquisisce consensi e sempre più richieste d’iscrizione, arrivando in soli 9 mesi ad oltre 25mila membri, aggiudicandosi il 1° posto tra i gruppi piacentini ed il 5° in Italia (tra quelli territoriali non specifici)”.

Il gruppo offre tanti servizi e rubriche, quali sono quelli più apprezzati?

“Il format, una grande innovazione per questa categoria, contiene rubriche settimanali di varie argomentazioni: psicologia familiare ed infantile (con la dott.ssa Catia Lambri), psicologia di coppia e sessualità (con il dott. Gianrico Rossi), consulenza in ambito sessuale (con Dafne Sangalli), veterinaria (con la dott.ssa Samantha Catalano), informatica (con Francesco Tondo), arredamento (con Andrea Gorra) , make up (con Dora Bruschi), viaggi (con Nicola Foletti) e tante altre che, in base agli interessi dei membri, vengono inserite man mano, tutte dirette da professionisti di riferimento. Quella che ottiene più successo è la rubrica tenuta da un avvocato, che consiglia come iniziare a muoversi in materia legale”.

“Stiamo seguendo le vicissitudini di due ragazzi piacentini (Bruna e Thomas, cuori nomadi) che hanno mollato tutto e zaino in spalla stanno girando il mondo vivendo di espedienti e i racconti di Angela Zeppi, affermata scrittrice piacentina. A breve ne inizierà un’altra dedicata al dialetto piacentino, curata da Pietro Rebecchi “il Pedar” , dove andremo a rispolverare vecchi modi di dire e tante altre curiosità”.

Il gruppo applica regole molto rigide, come mai?

“Il gruppo ha un regolamento, definito a volte rigido, ma fondamentale per riuscire a mantenere l’armonia. Siamo un team molto motivato ed appassionato, siamo una squadra, io sono l’amministratrice, ma il gruppo gode di moderatori eccezionali: Enza e Gas ,con me da sempre e di grande supporto, ai quali si sono aggiunti: Raffaele, Giorgia, Elena e Luca, che subito si sono dimostrati validissimi collaboratori”.

Di quale risultato, tra quelli ottenuti, sei più orgogliosa?

“Grazie al gruppo sono stati risolti diversi casi, anche di cronaca, come ritrovamenti di auto e bici rubate, oggetti e animali smarriti ricongiunti ai proprietari, ricerche di vecchi amici o persone da ringraziare; queste sono le soddisfazioni più grandi, quando realizzi che quello che hai creato è davvero utile. Si parla spesso dei pericoli che corrono sul web, ma la velocità con la quale si riesce ad arrivare alla soluzione di certe problematiche è straordinaria”.

Sta per arrivare a Piacenza una grande novità la app legata al gruppo: come si svilupperà questo progetto?

“Per dare opportunità agli iscritti di conoscere le varie attività sul territorio, in base ai vari interessi , il gruppo ospita anche pubblicità alle attività commerciali ed ai professionisti, altra novità che ha riscontrato il favore di molti, da qui nasce l’idea di sviluppare una rete commerciale al fine di aiutare la gente a risparmiare quotidianamente”.

“Scaricando la app e registrandosi, si avrà la possibilità di godere di sconti, promozioni ed agevolazioni, presso tutte le attività ed i professionisti affiliati al circuito e ad ogni acquisto si riceveranno crediti cash back da poter sfruttare negli acquisti successivi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.