PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Fiorenzuola cerca l’impresa a domicilio della capolista Modena

Più informazioni su

Il Fiorenzuola nell’anticipo della 9° Giornata del Campionato Serie D Girone D viene chiamato alla difficile trasferta in quel dello Stadio Braglia contro la capolista Modena di mister Apolloni. Fischio d’inizio alle ore 14.30 di sabato 10 novembre.

I gialloblu sono ancora imbattuti nel girone, avendo collezionato ben 7 vittorie ed 1 solo pareggio da inizio campionato. In casa, nella cornice futuristica di uno Stadio Braglia da 21mila posti a sedere, la squadra di Apolloni ha finora fatto l’en-plein con 4 vittorie in altrettante gare.

La società ha scelto di puntare su una squadra davvero esperta per puntare alla promozione, con una età media superiore ai 27 anni, tra cui spicca il dato che vede ben sei attaccanti sopra i 30 anni.

Il 4-2-3-1 di mister Apolloni vede, di base, l’esperienza di capitan Perna (37 anni) con una carriera tra Serie A (Parma) e 9 anni di Modena in Serie B, fare da punto di riferimento in difesa. Accanto a lui Emilio Dierna è un altro muro portante con il vizietto del gol (ben 2 in 8 partite per il difensore 31enne).

A centrocampo il regista Pettarin porta grande esperienza avendo già vinto per ben 4 volte il Campionato di Serie D (Mestre, Pro Patria; Delta Porto Tolle, Mantova). In attacco, Ferrario con 6 reti in 8 partite è il bomber della squadra, e prova a replicare la stagione da record dello scorso campionato di Serie D dove ha realizzato ben 30 centri con la maglia della Pergolettese.

L’ attaccante ha alle spalle una lunga militanza in Serie D, C2 e C1, con oltre 350 partite giocate e più di 120 reti segnate con le maglie di Lecco, Varese, Prato, Monza. Cuneo, Bra, Torres e Argentina Arma. Accanto a lui spiccano nomi altisonanti come quelli di Ferretti, Montella, Lauria e Sansovini, tutti navigati attaccanti per la Serie D che rappresentano un vero pericolo per i rossoneri di Mister Brando.

I rossoneri, dal canto proprio, arrivano da un periodo non positivo a livello di risultati, con 2 pareggi e 3 sconfitte nelle ultime 5 gare di campionato. La squadra mantiene tuttavia un approccio sicuro, con la consapevolezza che i pochi punti guadagnati nell’ultimo mese non sono frutto di povertà di idee di gioco.

In otto gare disputate il Fiorenzuola mantiene una media reti di poco più di 1 gol a partita (9 in 8 giornate), non assestandosi tra gli attacchi più prolifici del girone. In difesa l’infortunio di Bruzzone ha sicuramente contribuito a rendere più vulnerabile la retroguardia, che tuttavia ha concesso 7 reti in 8 gare. Non un numero esagerato.

In casa fiorenzuolana Mister Brando durante la settimana ha lavorato per portare sicurezza alla squadra. Proprio l’allenatore rossonero, al termine della rocambolesca sconfitta 1-2 per il Pavia con un uomo in più per tutto il secondo tempo, ha dichiarato: ”Viene veramente difficile commentare la partita. E’ stato difficile digerire una situazione del genere, ma il calcio è fatto di momenti, e credo che prima o poi girerà bene anche a noi”.

“Sono curioso di affrontare il Modena, una squadra che potrà farci passare dei minuti nella nostra metà campo. Nelle scorse otto giornate, aldilà dei risultati, nessuno ci ha messo sotto dal punto di vista del gioco per almeno un quarto d’ora, per cui vogliamo andare a Modena per esprimere un buon calcio, una delle nostre certezze e l’unica cosa su cui vogliamo basarci rispettando enormemente l’avversario.”

La sfida è enormemente affascinante per tutta la società, che varcherà il prato dello Stadio Braglia dopo un processo di rifondazione partito dall’Eccellenza e che ha vissuto una tappa importante nella scorsa stagione con il 4° posto in Serie D e i i playoff di campionato.

La parola al campo, con i rossoneri che vogliono provare a centrare un risultato davvero importante per il prosieguo della stagione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.