PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Frode fiscale per 4 milioni: denunciati commercialista e 16 imprenditori

Un commercialista e 16 imprenditori piacentini denunciati per frode fiscale e false compensazioni Iva per oltre quattro milioni di euro.

E’ il risultato conseguito dalle Fiamme Gialle piacentine al termine di un’articolata indagine di polizia giudiziaria, delegata dalla Procura della Repubblica di Piacenza.

Secondo quanto ricostruito nel corso delle indagini, – riferisce una nota della Guardia di Finanza – il commercialista, su disposizione dei propri clienti, e per alleggerire la propria posizione fiscale, avrebbe alterato la documentazione contabile, in modo da evadere le imposte da versare all’erario, attraverso false compensazioni ed inesistenti crediti Iva.

L’inchiesta, condotta dai militari del nucleo polizia economico finanziaria, ha portato all’analisi della copiosa documentazione sequestrata: “Le testimonianze rese da oltre 40 soggetti – viene spiegato – hanno confermato il modus operandi del professionista il quale, in occasione della presentazione delle dichiarazioni fiscali, avrebbe provveduto a gonfiare i crediti Iva in modo da ottenere una maggiore imposta da compensare l’anno successivo”.

Inoltre dall’indagine emergeva come, tra i clienti del professionista in questione, “vi fosse una società, operante nel settore edile, che annotava costi fittizi, documentati da false fatture provenienti da una società poi rivelatasi evasore totale”.

Nel complesso, al termine delle attività investigative, sono stati individuati 61 soggetti economici sottoposti ad accertamenti fiscali “per aver beneficiato illecitamente di false compensazioni Iva”, dei quali 17 denunciati all’autorità giudiziaria, “con determinazione di Iva evasa superiore a 2 milioni di euro, crediti Iva inesistenti compensati per oltre 1,5 milioni di euro e costi non deducibili superiori a 600 mila euro“.

E’ stata, altresì inoltrata, all’autorità giudiziaria procedente, la proposta di applicazione della misura cautelare reale patrimoniale nei confronti dei soggetti indagati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.