PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Marina Molinari nuovo segretario della Cisl di Parma e Piacenza

Rinnovati i vertici della Cisl nel territorio di Parma e Piacenza. La piacentina Marina Molinari è stata eletta nuovo Segretario generale del sindacato durante il Consiglio Generale presiduto da Giorgio Graziani (Segretario regionale Cisl) con un altissimo consenso personale, certificato dalla votazione avvenuta oggi, 7 novembre presso l’Auditorium di Parma.

In segreteria è entrata Angela Calò, in qualità di segretario generale aggiunto e Donato Sementina, già segretario della Fit Cisl a Parma (nella foto con Molinari).

E’ stata presente alla riunione del Consiglio generale Annamaria Furlan, Segretario generale nazionale della Cisl, che ha ringraziato Federico Ghillani del grande impegno messo in questi anni a disposizione della Cisl per realizzare l’unificazione del sindacato nei territori e mettere così più risorse a disposizione dei delegati e degli iscritti.

Anche a Parma Furlan ha colto l’occasione per fare un forte richiamo alla classe politica affinché le sue scelte siano maggiormente a favore del lavoro, con investimenti che portino ad aumentare l’occupazione di qualità.

Furlan ha sottolineato che “il no alle infrastrutture sta diventando una cosa che nuoce alle nostre imprese e al futuro dei nostri giovani”. Le leggi di spesa devono tener conto maggiormente delle istanze che vengono dai settori produttivi per avere un effetto positivo non effimero, ma di lunga durata sull’economia del Paese.

Marina Molinari CIsl Piacenza e Parma

Marina Molinari spiega che tra le prime questioni da affrontare nel suo nuovo ruolo ci sarà la legge di Bilancio del governo Conte. “Insieme a Cgil e Uil abbiamo messo a punto una piattaforma unitaria di proposte che pone un tema cruciale e pressochè assente, quello del lavoro.

Nella finanziaria non ci sono nemmeno 3 miliardi per la crescita e lo sviluppo e la creazione di nuovi posti di lavoro, pensiamo che sia la grande questione rimossa dal governo”.

In chiave più locale il sindacato – aggiunge Molinari – “è chiamato ad un’azione di pungolo nei confronti dell’amministrazione comunale che abbiamo visto un po’ rallentata su alcune questioni molto importanti per Piacenza. Penso al nuovo ospedale, ma anche ai cantieri di riqualificazione di piazza Cittadella, della stazione delle corriere, tutte partite sospese che significano appalti e posti di lavoro: servono atti amministrativi e non più rinvii.

Affronteremo insieme anche la manovra di bilancio comunale con particolare attenzione all’utilizzo delle risorse, per scongiurare tagli nel settore sociale e dei disabili”.

“Il mio incarico di segretaria di Piacenza e Parma – conclude – ci permetterà di portare sul nostro territorio le buone prassi e di scambiarci esperienze, spero che sia un’occasione per stringere un rapporto proficuo con la città di Parma”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.