PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nasce al “Respighi” il Liceo Scientifico Musicale

Verrà attivato a partire dal prossimo anno scolastico (2019-2020) il nuovo indirizzo di Liceo Scientifico Musicale al “Respighi” di Piacenza.

Una novità – che verrà presentata ufficialmente nei prossimi giorni – nata grazie alla collaborazione tra il Liceo e il Conservatorio “Nicolini” e rivolta espressamente agli studenti con doppia iscrizione (Liceo – Conservatorio): “Ampliando le opportunità già offerte dalla attuale Convenzione in atto – evidenziano dal “Respighi” – consentirà agli allievi di valorizzare il proprio percorso e integrare in un unico progetto formativo i differenti impegni liceali e musicali”.

La previsione è di attivare una classe di Liceo Scientifico Musicale in autonomia per un massimo di 28 studenti. Gli studenti frequentanti la classe, qualora non ancora iscritti al Conservatorio, dovranno aver superato la specifica prova di ammissione per l’accertamento delle competenze musicali predisposta ed effettuata dallo stesso Conservatorio.

Nel caso le domande di iscrizione fossero di numero superiore, verrà stilata una graduatoria sulla base dei meriti scolastici (media dei voti riportati nel primo quadrimestre della classe terza della scuola secondaria di primo grado frequentata).

Qualora il numero delle domande di iscrizione al Liceo ad indirizzo musicale risultasse tale da non consentire, secondo la normativa vigente, la formazione di una classe, le famiglie degli studenti verranno tempestivamente avvertite, per consentire un immediato riorientamento.

Il progetto prevede la concentrazione delle attività obbligatorie da svolgersi al liceo in cinque mattine settimanali dalle ore 8 alle ore 12.40 per il biennio e dalle ore 8 alle ore 13.30 per il triennio. Ulteriori cinque unità orarie settimanali saranno dedicate alle discipline musicali e potranno svolgersi sia al liceo sia in Conservatorio.

I contenuti delle varie discipline saranno enucleati annualmente in 4 moduli didattici di 8 settimane circa ciascuno, a cui seguirà una settimana di sospensione delle attività per il recupero o il potenziamento. Durante queste 4 settimane l’orario da svolgersi a scuola o al Conservatorio potrà essere modulato a seconda delle esigenze individuali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.