PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Po a quota sei metri e mezzo, passa la piena fotogallery video

Il livello del Po a 6 metri e mezzo circa a Piacenza. L’annunciata piena del grande fiume alimentata dalle piogge abbondanti sta transitando in queste ore.

IL LIVELLO DEL PO IN TEMPO REALE

Il Comune di Piacenza rende noto che il colmo di piena del fiume Po è transitato nel territorio comunale stamani fra le ore 8 e le ore 9, raggiungendo il livello di 6 metri e mezzo circa, valore idrometrico al momento stazionario.

L’ufficio di Protezione civile, alla luce della situazione e del costante scambio informativo con Aipo, comunica che il tratto di via Nino Bixio chiuso dalle 14.30 di ieri, mercoledì 7 novembre, potrà essere riaperto al traffico veicolare solo nella tarda mattinata di domani, venerdì 9 novembre, quando le acque del Po saranno completamente defluite e Iren avrà portato a termine la necessaria pulizia della sede stradale.

Piena del Po

CHIUSA VIA BIXIO – Il Comune di Piacenza nel primo pomeriggio di mercoledì ha provveduto alla chiusura di via Nino Bixio presidiata dalla Polizia Municipale.

La chiusura al traffico riguarda il tratto sottostante il ponte ferroviario tra le società canottieri Nino Bixio e Vittorino da Feltre. L’Amministrazione ha provveduto ad attivare il Centro operativo comunale (Coc) in forma ridotta, al fine di assicurare, nell’ambito del territorio, la direzione e il monitoraggio dell’evento, insieme al sistema di protezione civile locale.

L’ufficio di Protezione civile, in particolare, raccomanda alla cittadinanza di prestare attenzione e di non avvicinarsi agli argini e alle aree golenali del Po, in quanto già parzialmente allagate.

I sindaci dei comuni rivieraschi della Bassa hanno emesso un divieto di accesso alle aree golenali.

Il colmo dovrebbe passare nella prima mattina di giovedì 7 novembre, e dovrebbe attestarsi intorno ai 7 metri. Un piena che non dovrebbe causare particolari disagi.

IN AGGIORNAMENTO

ALLERTA DELLA PROTEZIONE CIVILE REGIONALE – Allerta Arancione in provincia di Piacenza, Parma, Reggio Emilia per la propagazione della piena del fiume Po.

La validità del nuovo documento è anticipata alle 12 di mercoledì 7 novembre, in quanto la piena transiterà nel piacentino, con livelli al di sopra della soglia 2 (colore Arancione) già da questo pomeriggio: il raggiungimento di un nuovo colmo a Piacenza è poi previsto nella mattinata di giovedì 8 novembre.

Per quanto riguarda la situazione meteorologica per la giornata di giovedì 8 novembre si prevedono condizioni di moderata instabilità con piovaschi sui rilievi occidentali.

La nuova Allerta – Numero 106, valida dalle 12 di mercoledì 7 novembre per tutta la giornata di giovedì 8 novembre – è emanata dall’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile, sulla base dei dati previsionali del Centro funzionale Arpae E-R.

La tendenza dei fenomeni è stazionaria nelle successive 48 ore.

L’Agenzia per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile, in stretto raccordo con Arpae E-R, seguirà l’evoluzione della situazione; si consiglia di consultare l’Allerta e gli scenari di riferimento sulla piattaforma web: https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it.

Il Po a Roncarolo

VERTICE IN PREFETTURA (la nota stampa) – Nella tarda mattinata di mercoledì si è tenuto un vertice in Prefettura di Piacenza del Centro Coordinamento Soccorsi coordinato dal Capo di Gabinetto, dott.ssa Savarese, alla presenza del Viceprefetto Aggiunto dott.ssa De Francesco nonché dei rappresentanti delle Forze di Polizia, del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, dei Comuni di Piacenza, Castel San Giovanni, Calendasco, Monticelli d’Ongina Rottofreno, Sarmato, Unione Bassa Fiume Po, dell’Agenzia regionale per la protezione civile, della Provincia, del Consorzio di bonifica, di E-Distribuzione ed Enel green power, della CRI, di Anpas e dell’Aipo.

Al riguardo il dirigente dell’Aipo, ing. Vergnani, ha riferito che i livelli del fiume Po sono in decrescita nella zona occidentale del Piemonte e che si prevede, nell’arco delle prossime 24-48 ore, un nuovo incremento, dopo quello della scorsa settimana, dei livelli nel tratto lombardo-emiliano del Po, con il superamento della soglia 2 di criticità (moderata) in alcuni tratti. Il colmo, nel tratto piacentino, è previsto nella serata odierna e dovrebbe assestarsi intorno ai 7 metri.

Inoltre, è stato rappresentato che è attiva l’azione di monitoraggio e verifica delle opere idrauliche da parte di Aipo, in collaborazione e coordinamento con tutti gli Enti facenti parte del sistema di protezione civile.

Fiume Po 7 novembre 2018

I Sindaci e i rappresentanti degli Enti Locali intervenuti hanno a loro volta segnalato di aver posto le proprie strutture in preallarme e di aver adottato le cautele necessarie, informando la popolazione della criticità idraulica in essere.

Enel, quale gestore della diga Isola Serafini in Comune di Monticelli d’Ongina, ha comunicato di aver attivato la fase di preallerta per “rischio diga e rischio idraulico a valle” ai sensi di quanto previsto nel Documento di protezione civile.

Tutti gli intervenuti sono stati comunque sensibilizzati a notiziare la Prefettura di ogni evento di rilievo che dovesse verificarsi e a tenere costantemente informata la popolazione sull’evento. È stato altresì suggerito ai Sindaci di valutare l’adozione di ordinanze tese a vietare l’accesso alle aree prospicienti il fiume e alle golene per evitare possibili problemi all’incolumità delle persone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.