PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Abolizione Sistri, fine di un incubo per tante imprese e una vittoria di Cna”

Più informazioni su

CNA Piacenza esprime un “forte apprezzamento” per la decisione del Governo di abolire il Sistri – il Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti – a partire dal 1 gennaio 2019.

“Il Sistri – osserva Cna -, introdotto alcuni anni fa su iniziativa del Ministero dell’Ambiente per permettere l’informatizzazione della tracciabilità dei rifiuti speciali a livello nazionale, dopo vari rinvii e alcune modifiche legislative non ha mai formalmente funzionato ma ha ugualmente aggravato, in tutti questi anni, le procedure burocratiche e fiscali a carico di tantissime imprese di tutto il Paese”.

L’abolizione del Sistri è prevista dal “Decreto semplificazione” di prossima approvazione da parte del Consiglio dei Ministri. Vengono così aboliti anche i contributi da versare per la costituzione e il funzionamento del Sistri a carico degli operatori iscritti con un contributo annuale.

“Il Sistri – commenta il Presidente provinciale di CNA, Giovanni Rivaroli – ha impedito che si mettesse a punto nel nostro Paese un sistema efficace e semplice di tracciabilità dei rifiuti pericolosi, come in moltissime occasioni, e in tutte le sedi istituzionali, la CNA ha chiesto in questi anni”.

“Mi auguro che, con la collaborazione delle associazioni delle imprese, il Ministero possa ora ideare un nuovo strumento per tracciare i rifiuti pericolosi basato su una struttura semplice e ad alta efficienza e, soprattutto, caratterizzato da procedure burocratiche snelle e veloci”.

“L’abolizione del Sistri rappresenta la fine di un incubo per migliaia di imprese, ma anche una vittoria per CNA che si è sempre battuta, a livello nazionale come in ambito locale, per superare questo complicato sistema”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.