PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Assigeco, colpaccio solo sfiorato a Forlì (83-79)

Più informazioni su

Un’Assigeco Piacenza straordinaria cede solo negli ultimi minuti al cospetto dell’Unieuro Forlì seconda in classifica per 83-79. Ai biancorossoblu non bastano le grandi prove di Murry, Ogide e Formenti.

LA CRONACA – Partono subito fortissimo i padroni di casa che dopo 5 minuti sono già in vantaggio per 14-5 grazie agli 8 punti di Bonacini. La reazione dei ragazzi di Ceccarelli, però, non si fa attendere e, grazie a tre bombe di capitan Formenti, rientrano fino al -1 (20-19). L’Unieuro con Johnson tiene le distanze e chiude il primo parziale sul 24-19.

Nel secondo quarto arriva il primo vantaggio dell’Assigeco con due conclusioni dai 6.75 di Murry (28-29), per poi allungare addirittura fino al +5 con due schiacciate in campo aperto di Lorenzo Turini. Ancora Bonacini in contropiede firma il pareggio (38-38), ma l’ultimo strappo è di Piacenza che va al riposo in vantaggio 45-46.

Nei dieci minuti del terzo periodo domina l’equilibrio, un redivivo Lawson risponde colpo su colpo a Murry e Formenti lasciando il divario invariato (64-65).

Nel quarto decisivo il ferro sputa tante conclusioni aperte degli ospiti, ne approfitta la squadra di Valli che con un break firmato Marini e Oxilia trova il +8 a 3’50” dalla sirena finale.

I ragazzi di coach Ceccarelli però non mollano e si riportano a -2 grazie ad Andy Ogide. Marini, MVP del match, mette a segno i liberi dell’82-78 ed è qui a un minuto dal termine che si spengono le speranze biancorossoblu con una palla persa di Murry e l’1/2 ai liberi di Gherardo Sabatini.

A fine partita è l’Unieuro a far festa, ma ancora una volta l’Assigeco ha dimostrato di potersela giocare su un altro campo decisamente ostico.

MOMENTO CHIAVE – La partita si decide negli ultimi minuti di gioco: con l’Assigeco a -4, Murry ha spazio per prendersi una tripla aperta ma preferisce scaricare ad Ogide che non controlla il pallone. I 2 liberi di Marini (17 punti, 7 rimbalzi e 5 assist per l’ex Jesi) chiudono di fatto una partita indecisa fino all’ultimo.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Torna ad incidere con una prestazione delle sue Toure’ Murry, autore di 20 punti. Ogide chiude con 15 punti con 7/9 da 2 ma stavolta la fisicità di Lawson e De Laurentiis lo costringono a soli 5 rimbalzi catturati. Grande prova anche di Formenti che mette a segno 17 punti con 3/7 da 3 e 16 di valutazione complessiva.

CURIOSITA’ STATISTICHE – Piacenza trova tantissime soluzioni in transizione e contropiede chiudendo con un eccezionale 23/31 da 2. Nonostante ciò, la partita è stata decisa dagli errori dall’arco negli ultimi 20 minuti dove l’Assigeco ha messo a segno solo una tripla su 14 tentativi dopo l’8/13 del primo tempo. Pari il conto dei rimbalzi delle due squadre (37), ma i 16 rimbalzi offensivi di Forlì sono stati decisivi per i padroni di casa per avere seconde possibilità e non lasciar scappare i ragazzi di Ceccarelli.

PROSSIMO AVVERSARIO – Roseto Sharks, domenica 9 dicembre, alle ore 18 al PalaBanca di Piacenza.

UNIEURO FORLI’ – ASSIGECO PIACENZA 83-79
(24-19, 23-27, 19-19, 19-14)

Forlì: Oxilia 15, Marini 17, Lawson 13, Bonacini 10, Donzelli 4, Johnson 21, Squarcia ne, Piazze ne, Dilas, De Laurentiis 3, Giachetti ne, Tremolada ne. All. Valli

Piacenza: Murry 20, Ogide 15, Antelli 4, Vangelov 4, Ihedioha 7, Diouf ne, Sabatini 6, Turini 4, Graziani ne, Formenti 17, Piccoli 2. All. Ceccarelli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.