PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Busa Gossolengo, primo stop a Olginate (3-2)

Più informazioni su

Non basta una grande rimonta: prima battuta d’arresto per il Busa Foodlab

ELEVATIONSHOP.COM CRAI OLGINATE-BUSA FOODLAB GOSSOLENGO 3-2 (25-19; 28-26; 18-25; 24-26; 15-9)

BUSA FOODLAB GOSSOLENGO: Beltrando 1, Giorgi 2, Mascherini 8, Cobbah 4, Scarabelli 11, Gatti 2, Cornelli 8, Antola, Maini 12, Zambelli 7, Nedeljkovic 1, Traversoni (L1), Poggi (L2). All. Cornalba-Anni

Si ferma ad otto vittorie consecutive la striscia vincente del Busa Foodlab Gossolengo che, proprio come nello scorso campionato, torna da Olginate con una sconfitta.

Una sconfitta che lascia alle biancoverdi un punto e la consapevolezza di aver fatto di tutto per riaprire una partita che si era messa sui binari peggiori possibili dopo i primi due set conquistati dalle padrone di casa.

L’avvio di partita è nel segno dell’equilibrio: la gara è sporcata da qualche fatto ed errore di troppo ma è Elevationshop a conquistare il primo vantaggio di giornata grazie ad un muro efficace. Maini e Zambelli rincorrono le padrone di casa che mantengono un buon margine (20-15). Coach Cornalba cambia allora diagonale inserendo Giorgi e Cobbah al posto di Beltrando e Mascherini, Olginate però passa alla seconda palla set sul punteggio di 25-19.

Nel secondo parziale rientra in campo la formazione iniziale del Busa Foodlab che inizia meglio delle lariane. L’ace di Beltrando vale lo score di 8-12 poi le padrone di casa infilano un break di 4-1 che annulla di fatto il vantaggio biancoverde. La seconda fase del set si gioca punto a punto con le ragazze di coach Cornalba che si vedono annullare un set point e superare ai vantaggi per 26-24.

Il terzo set vede nuovamente in campo Giorgi e Cobbah con Poggi che subentra a Traversoni in seconda linea. Spedita la partenza biancoverde che allunga sullo 0-5 con l’ace di Scarabelli. Il 7-14 spinge coach Iosi a chiamare il timeout. Nelle fila del Busa Foodlab entra anche Cornelli che impatta al meglio sulla partita con un bel mani fuori, Gossolengo chiude sul 25-18.

L’ace di Giorgi apre un quarto parziale dove è Olginate a passare in vantaggio dopo gli scambi iniziali (9-6). Il ritorno in campo di Mascherini e l’ingresso di Nedeljkovic segnano il cambio di rotta della squadra del presidente Beccari che si vede annullare una palla set ma che riesce a chiudere sul 26-24 allungando la gara al tiebreak.
Il set breve resta in equilibrio fino al cambio campo che vede le padrone di casa condurre per 8-6. Dopo i punti di Mascherini e Maini che lasciano sperare nell’aggancio, Elevationshop allunga sul 12-8 e chiudono virtualmente la partita, conquistata definitivamente sul 15-9.

Prossimo appuntamento per il Busa Foodlab Gossolengo sabato 15 dicembre alle ore 18:00 al Palazzetto dello Sport di Gossolengo per la partita con il Volley Team Busnago.

Nicolò Premoli

CANOVI COPERTURE NOLO 2000 MODENA – L.T.P. VAP PC 0-3

LTP VAP: Rocca S. 5, Caviati, Mazzocchi 7, Rocca B. 13, Chinosi 6, Contardi 5, Gilioli, Molinari 6, Bersanetti (L), Maestri (L). NE: Boiocchi, Rabija. All. Chiappafreddo-Savi

Importante vittoria in chiave salvezza per le giovani della Academy sul campo delle altrettanto giovani modenesi del Canovi Coperture Nolo 2000 in serie C.
Coach Chiappafreddo apre con la diagonale composta da Susanna Rocca e Chinosi, Beatrice Rocca e Mazzocchi di banda, al centro Molinari e Contardi con Bersanetti libero.

Le piacentine sono concentrate e l’inizio è equilibrato (3-3, 5-6 e 7-7). Le locali iniziano a sbagliare troppo (9-13) ed un buon turno di battuta di Susanna Rocca scava il solco (10-18); la squadra di Chiappafreddo è ordinata, le locali continuano ad essere fallose (saranno ben 9 nel corso del set) e le ragazze del presidente Riscazzi concludono con un perentorio 13-25.

Si riparte con la formazione della Academy invariata. Le locali ovviamente non ci stanno e ripartono forte (6-2), costringendo Chiappafreddo al primo timeout; si prosegue con Sassuolo che conduce le danze (8-4, 10-7).
Purtroppo in una fase concitata di gioco Bersanetti si scontra casualmente con Molinari procurandosi un infortunio al collo: il libero viene prontamente rimpiazzata dalla giovanissima Maestri (classe 2003) autrice di una prova impeccabile.

Le ospiti rosicchiano qualche punto e si riavvicinano (13-11), Chiappafreddo effettua il doppio cambio palleggiatrice-opposto per avere sempre tre attaccanti in prima linea e questo porta i suoi frutti (14-15, 16-17, 18-19). Il finale è punto a punto, ma le piacentine mantengono il sangue freddo e vanno a vincere 23-25.

Si ricomincia ancora una volta con la formazione invariata: la partita è equilibrata con belle giocate da ambo le parti (3-3, 6-5, 8-6, 9-9). Fra le modenesi si mette in mostra la piacentina Bracchi (ex San Giorgio), autrice di alcuni ottimi attacchi. Le ospiti ottengono un break che le porta sul 15-17. Si lotta su tutti i palloni, le piacentine non vogliono prolungare la partita (17-19, 19-20, 21-22). Il finale è convulso: sul 22-24 con azione di contrattacco delle piacentine, la palla nettamente deviata dal libero locale finisce fuori, ma l’arbitro non vede il tocco; per cui dal possibile 22-25 e chiusura del match si passa 23-24. Battuta locale, ricezione positiva, palla in posto 4 e Beatrice Rocca chiude la partita 23-25.

Le statistiche presentano un certo equilibrio in tutti i fondamentali: battuta 6 ace per le piacentine contro i 3 delle modenesi, in ricezione positiva 52% contro il 51% del Sassuolo, ricezione perfetta in parità 37% a 37%, in attacco prevalgono le locali 39% contro il 38% ed infine i muri/punto ancora in parità 5 a 5. Pesante e forse decisivo il computo degli errori gratuiti 16 per la VAP contro i 34 delle locali. Top scorer della serata Beatrice Rocca con 13 punti.

Un successo importante in chiave salvezza che porta le piacentine a ben nove punti di vantaggio sulla zona rossa ed un sesto posto posto in classifica di tutto prestigio. Di questo, pertanto, va dato merito alle ragazze, a coach Chiappafreddo e a tutto il suo staff per lavoro settimanale.

Sabato prossimo appuntamento a Rivergaro per l’ultima partita dell’anno, prima della sosta natalizia, contro le parmensi della COOP CONSUMATORI 1964. Una vittoria sarebbe un bel regalo da mettere sotto l’albero.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.