PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Progetto Vita tra i protagonisti del congresso mondiale di cardiologia a Dubai foto

Progetto Vita tra i protagonisti del congresso mondiale di cardiologia a Dubai.

L’esperienza di Piacenza è stata infatti presentata durante l’assise: in particolare si è parlato dell’opera di sensibilizzazione fatta tra i giovanissimi, ai quali è stato insegnato l’utilizzo del defibrillatore con corsi specifici organizzati a scuola.

A rappresentare Progetto Vita a Dubai, la presidente dell’associazione, la dottoressa Daniela Aschieri.

IL PROGETTO – La cultura della defibrillazione precoce deve rappresentare un bagaglio della formazione scolastica dei giovani di oggi. Un modello di addestramento per la scuola è stato sperimentato da 20 anni nelle scuole di Piacenza con importanti risultati.

Obiettivi: formazione di insegnanti e alunni sulla defibrillazione precoce e manovre di primo soccorso; corso di autonomia nell’insegnamento.

Metodo: Progetto Vita, primo progetto europeo di defibrillazione precoce, dal 1998 promuove l’insegnamento delle manovre di primo soccorso e Defibrillazione Precoce agli studenti delle scuole di ogni grado.

Per rendere autonomi i docenti, nell’insegnare agli alunni le manovre salvavita in caso di arresto cardiaco, abbiamo ideato un pacchetto formativo adatto alla autoformazione scolastica che, in tre step, porta gli insegnanti ad una autonomia che permette di proseguire ogni anno alla formazione a tutti gli studenti.

Progetto Vita Ragazzi prevede 5 incontri formativi su nozioni teoriche e pratiche con affiancamenti in aula per imparare a gestire le lezioni con gli studenti. I contenuti formativi sono differenziati per le diverse fasce scolastiche. Ad ogni scuola viene rilasciato il materiale didattico, attestati per i ragazzi, slide e video. Nelle scuole superiori un manichino e un DAE trainer con cui simulare l’utilizzo del salvavita.

Risultati: Dal 2013 al 2017 sono stati formati 1780 insegnanti come esecutori BLS-D di cui 1530 nella provincia di Piacenza e 250 in Liguria e Lombardia. Di questi 156 insegnanti hanno intrapreso il percorso per insegnare la defibrillazione precoce nelle classi: a Piacenza 15 insegnanti di istituti superiori, 20 di scuola secondaria di 1 grado e 23 di scuole primarie. In seguito gli insegnanti hanno attivato i corsi rivolti agli scolari supportati dal centro di formazione per l’avvio delle attività, con un totale di 9672 ragazzi formati.

Conclusioni: Il percorso di autoformazione degli studenti condotto dagli Insegnanti nell’ambito del Progetto Vita Ragazzi si è dimostrato realizzabile, stimolante ed ha coinvolto sempre più istituti scolastici grazie agli Insegnanti che si sono fatti promotori del progetto.

Il progetto è di semplice realizzazione e di basso costo, sia per il materiale didattico utilizzato sia perché non richiede costi di personale aggiuntivi per gli Istituti scolastici, in quanto realizzato durante le ore di lezione. Questo metodo, se strutturato sistematicamente in tutte le scuole, permetterà di avere studenti progressivamente sensibilizzati e formati all’uso del Defibrillatore e al primo soccorso contribuendo a raggiungere più facilmente l’obiettivo dei PAD.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.