PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Pendolino 22 anni dopo: “Un evento in città per non dimenticare” fotogallery

22 anni dopo il ricordo di Piacenza per le vittime della “strage del pendolino”

Il ricordo di Piacenza per le vittime della “strage del pendolino”.

A 22 anni di distanza dal tragico incidente ferroviario nel quale persero la vita otto persone, nella mattinata del 12 gennaio, ancora una volta la nostra città ha tributato loro un omaggio presso la sede del Dopolavoro Ferroviario.

Pasquale Sorbo, Gaetano Morgese, Agatina Carbonara, Lorella Santone, Cinzia Assetta, Francesco Ardito, Lidio De Santis e Carmela Landi.

Questi i nomi delle vittime, ricordati da forze dell’ordine ed autorità, durante la messa commemorativa, celebrata dal parroco di San Savino Don Alphonse Lukoki, ed accompagnata dal Placentia Gospel Choir.

Prima della benedizione della stele commemorativa il presidente del Dopolavoro Ferroviario Piacenza, Clemente Bernardo, ha voluto sollecitare “amministrazione comunale e provinciale a prendere in considerazione per il futuro di inserire all’interno della programmazione degli eventi culturali della città un’iniziativa di spessore per mantenere vivo il ricordo della tragedia”.

Sergio Bursi, vicepresidente della Provincia, e il presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Caruso, hanno portato il cordoglio delle istituzioni per le famiglie delle vittime.

“Voglio uscire dagli schemi e portare un’esperienza personale” – ha detto Bursi – “una vicenda che quarant’anni fa coinvolse in un incidente stradale i miei genitori, poi usciti vivi, e che ripensando a quegli attimi mi fa essere vicino a voi”

IL FATTO – Il 12 gennaio del 1997 alle ore 13.26, il Pendolino ETR 460 n. 29, “Botticelli”, che percorreva la tratta Milano-Roma, deragliò all’ingresso della stazione di Piacenza.

Nell’incidente morirono otto persone: i due macchinisti in servizio, due agenti della Polfer, una hostess e tre passeggeri. Rimasero feriti 29 passeggeri.

A bordo del treno si trovava anche il senatore a vita Francesco Cossiga, ex presidente della Repubblica, che uscì illeso dall’incidente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.