PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Primarie Pd, Zingaretti “Ricostruiamo un’alternativa a questa stagione di promesse e odio” fotogallery

“Vogliamo ricostruire una proposta credibile per il nostro Paese, che merita di più di questa stagione di tante parole, promesse e anche slogan. Non producono crescita e vediamo già il ritorno della crisi economica, perché l’odio non crea lavoro e l’incertezza su tutto crea instabilità economica e sociale”.

Per il candidato alla presidenza del Pd, Nicola Zingaretti, ospite a Piacenza al teatro Gioia in vista delle primarie del partito, “ora si apre lo spazio per una alternativa, se cambiamo, perché il Pd deve cambiare. Con molta umiltà, è quello che cerco di fare”.

Il Presidente della Regione Lazio è stato il protagonista di una serata molto partecipata, in cui hanno preso la parola non solo la parlamentare Pd Paola De Micheli, ma anche rappresentanti del mondo sindacale e del tessuto produttivo di Piacenza, come Francesca Benedetti (Fisascat Cisl), Giovanni Zavattoni (Flc Cgil) e un artigiano di Cna Piacenza, introdotti da Benedetta Scagnelli. 

La campagna congressuale di Nicola Zingaretti procede con un tour che sta coprendo tutta la penisola, attraverso la promozione dei comitati “Piazza Grande” sul territorio; la tappa piacentina è stata fortemente voluta dalla parlamentare De Micheli, suo “braccio destro”, coordinatrice nazionale della campagna “Piazza Grande”.

“Ci siamo conosciuti quando era commissario straordinario alla ricostruzione, l’ho trovata una persona di straordinaria capacità e grande tenacia – dice Zingaretti – che ha saputo in quel ruolo di Governo svolgere una funzione importante anche per la mia terra, colpita dal sisma. Siccome io non credo al partito del leader, ma al partito con il leader, io cerco di scegliere i migliori”.

In questi giorni si apre anche a Piacenza la fase congressuale, quale l’augurio di Zingaretti agli iscritti? “Io dico a tutti partecipate, e facciamo in modo che il 3 marzo ai gazebo del Pd ci sia tantissima gente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.