PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Piacenza non vince più. Fermato sul pari dall’Albissola (1-1) COMMENTO – VIDEO foto

Più informazioni su

PIACENZA – ALBISSOLA 1-1 – FINALE

Corsinelli (A) 28′, Ferrari (R) 33′

Il Piacenza ottiene il terzo pareggio consecutivo e aggancia la Carrarese al secondo posto della graduatoria a quota 43. Mercoledì è in programma lo scontro diretto tra le due seconde del girone.

LA SINTESI VIDEO

IL COMMENTO di Luigi Carini

Vincere, non conta altro che vincere. Per vincere, però, ci vogliono i leoni ed i biancorossi sono soltanto dei lupacchiotti, affamati di punti ma pochi lucidi ed autoritari.

Così errori ed imprecisione rendono la partita col l’Albissola in salita. Gli avversari, in verità, sono piuttosto modesti; alla superiorità tecnica del Piacenza oppongono agonismo, corsa ed un portiere in vena di prodezze.

Soffrono parecchio sulla fasce laterali dove i ragazzi di Franzini manovrano con insistenza senza trovare la combinazione (cross con deviazione dell’attaccante) vincente.

La partita da vincere si conclude così con un deludente pareggio, il terzo consecutivo; un risultato che porta un certo disagio in casa biancorossa.

I movimenti di mercato, almeno per ora, non hanno fatto crescere il livello tecnico generale e la squadra stenta a decollare nel gioco e nei risultati com’era nelle attese (forse esagerate).

I problemi della squadra, a nostro avviso, sono di due natura: tattica e psicologica. La prima perché gli schemi di gioco non offrono punti di riferimento a centrocampo.

Il Piacenza gioca a fisarmonica; nella fase difensiva arretra totalmente il baricentro e quando deve ripartire è costretto a farlo cercando soluzioni sugli esterni non potendo costruire l’azione in modo geometrico nella zona centrale del campo.

In questo modo i palloni in area arrivano soltanto dai cross che non trovano in area torri adeguate per concludere a rete. Non a caso il portiere avversario ha fatto molteplici interventi nelle uscite o su mischie.

L’aspetto psicologico è di carattere nervoso. I biancorossi non sono abituati all’alta classifica e soffrono l’importanza della partita che affrontano e giocano con un certo affanno che li porta ad una eccessiva imprecisione.

Certi errori su facili giocate sono davvero inspiegabili come la scarsa lucidità nei momenti importanti.

D’altronde il mese di febbraio è un periodo particolare; per le squadre con delle ambizioni si tratta di una fase interlocutoria. In futuro dovrebbe andare meglio. Se non è una previsione è perlomeno una speranza.

LA CRONACA

Finale al Garilli, Piacenza fermato sul pari dall’Albissola.

L’arbitro concede 4 di recupero.

Cartellino rosso all’82’ per Oukhadda, intervento davvero brutto ai danni di Porcari a ridosso del cerchio di centrocampo, Albisola in 10.

Franzini le prova tutte, all’81’ dentro anche Sylla e Porcari, per Ferrari e Della Latta.

La partita non si sblocca e il Piacenza al 72′ ricorre ad altri due cambi, entra anche Cristian Cauz, lascia il campo Alessio Sestu; dentro anche Di Molfetta al posto di Barlocco.

Al 63′ Franzini prova la carta Leonardo Perez al posto di uno spento Mattia Corradi

Nel secondo tempo al 47′ occasione per il Piacenza con un calcio d’angolo battuto molto bene da Corradi, Ferrari non impatta bene favorendo l’intervento di Pergreffi: anche il capitano biancorosso colpisce male, palla fuori.

Un autogol di Corsinelli e un rigore di Ferrari decidono il pari al Garilli dopo i primi 45 minuti.

L’Albissola passa in vantaggio con un autogol di Corsinelli al 28′: traversone di Cisco, intervento goffo di Corsinelli che, nel tentativo di anticipare Davide Cais, insacca il pallone alle spalle del proprio portiere Fumagalli.

Ma il pari del Piacenza non si fa attendere troppo. Terrano atterrato in area e l’arbitro Cascione concede il rigore al 32′. Ferrari non sbaglia dal dischetto: pallone da una parte, portiere dall’altra.

Fischio d’inizio al Garilli.

Biancorossi che attualmente sono terzi in classifica dopo la vittoria esterna della Carrarese sul campo del Novara, i toscani sono arrivati a quota 43, tre in meno rispetto alla capolista Pro Vercelli ed uno in più sul Piacenza.

Ecco le formazioni ufficiali, tra i biancorossi spicca l’assenza di Nicco, già un forse prima del match.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.