PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Una fede viva e semplice”, il Premio Stefania Rossi a Marco Gandolfini

L’ottavo riconoscimento pubblico alla memoria di Stefania Rossi (1957-2004), istituito dalla famiglia in collaborazione con l’Azione Cattolica diocesana di Piacenza, è stato assegnato nel pomeriggio del 17 febbraio presso il Teatro Gioia a Marco Gandolfini.

Classe 1960 di Cortemaggiore, Gandolfini nasce come radiotecnico di professione: negli anni però si distingue soprattutto – nonostante sia stato colpito da una malattia invalidante, che ne ha limitato le possibilità concrete d’azione – nel campo della pubblica assistenza, oltre che, attraverso diverse attività di volontariato, nella vita parrocchiale e civile.

“La sua comunità e l’Azione Cattolica riconoscono in lui i tratti del laico cristiano” – ha spiegato Ilaria Massera, presidente diocesana di Azione Cattolica, in occasione del conferimento del premio – “capace di donare se stesso, di aprire con il proprio sorriso la propria casa e la propria vita agli altri, favorendo legami sinceri e duraturi, di fraterna amicizia, animato da una fede viva, semplice ed operosa”.

“Tutto quello che ho fatto non mi è mai pesato” – ha commentato poi Gandolfini; che ha voluto inoltre ringraziare “famiglia e collaboratori, fondamentali in tutti i momenti problematici affrontati”.

La cerimonia di consegna del premio alla memoria di Stefania Rossi è stata preceduta da una tavola rotonda, promossa sempre dall’Azione Cattolica di Piacenza, intitolata “La buona politica è al servizio della pace”.

tavola rotonda la

Protagonisti quattro esponenti della politica locale, provenienti da aree e fazioni differenti.

Fabio Callori (Vice Coordinatore Vicario di Forza Italia Emilia Romagna ), Patrizia Calza (Sindaco di Gragnano); Fabio Mancioppi (assessore all’Ambiente) e Sergio Dagnino (consigliere comunale M5s) hanno infatti dialogato, ognuno dalla propria prospettiva, intorno alle tematiche emerse dal discorso di Papa Francesco fatto in occasione della Giornata Mondiale della Pace, incentrato per l’appunto sulla “buona politica”.

Ambiente, valorizzazione delle singole competenze, attenzione all’interesse pubblico piuttosto che a quello del singolo, coinvolgimento dei giovani nella politica: sono stati questi i principali argomenti di discussione durante la tavola rotonda.

Proprio ai tanti giovani presenti al Teatro Gioia è arrivato l’appello condiviso dai quattro politici: “Tornate ad Interessarvi della politica e del bene comune, senza però farvi strumentalizzare”.

IL PREMIO – Il riconoscimento è stato istituito in accordo con la famiglia Rossi, nel 2005 con lo scopo di rendere omaggio alla memoria e all’impegno di Stefania Rossi, prematuramente scomparsa il 19 giugno 2004. Presidente parrocchiale dell’Azione Cattolica della Parrocchia di Santa Maria delle Grazie e San Lorenzo di Cortemaggiore, Stefania era molto stimata e conosciuta sia nel suo lavoro alla allora Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza, sia nel mondo del volontariato e nel sociale.

I VINCITORI DELLE PASSATE EDIZIONI – Ida Filippi di Piacenza, Lucia Dallavalle di Castelsangiovanni, Aldo Skokai di Piacenza, Giuseppe Bussandri di Piacenza, Vanda Scokai Astorri di Fiorenzuola, Teresa Ballotta di San Nicolò, il gruppo responsabile di “Cives – Scuola di formazione politica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.