PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fiorenzuola, domenica arriva il Classe “Dovremo scendere in campo arrabbiati”

Più informazioni su

Dopo la bella prestazione al Mapei Stadium, condita da un punto ottenuto con la corazzata Reggio Audace, il Fiorenzuola di mister Lucio Brando torna tra le mura amiche del Velodromo Pavesi per la prima di due partite casalinghe consecutive.

I rossoneri a Reggio Emilia, dopo aver sofferto nei primi 7 minuti un grande inizio da parte dei reggiani, hanno da lì disputato un’ottima partita riuscendo anche a sfiorare il colpaccio, impresa che sarebbe finita nei libri dei ricordi assieme a quella ottenuta nel girone di andata allo Stadio Braglia di Modena battendo proprio i canarini per 1-4.

Il pareggio con il Reggio Audace ha contribuito ancora di più ad accrescere le certezze di un gruppo che, seppur con età media molto giovane, ha dimostrato di potersela giocare alla pari con tutti. Allo stesso tempo, tuttavia, l’infermeria rossonera ha dovuto fare i conti con il grave infortunio a Francesco Bigotto, fin qui pedina fondamentale nello scacchiere del Fiorenzuola.

La lesione al legamento crociato del ginocchio destro subìta da Francesco ha costretto i rossoneri ad un lavoro importante durante la settimana. Lo staff tecnico rossonero e mister Brando durante la stagione hanno tenuto tutti ”sulla corda”, e le risposte dei giocatori in settimana sono apparse molto positive in vista dell’impegno con il Classe, domenica 10 febbraio alle ore 14.30 al Velodromo Pavesi.

“Stiamo crescendo nel modo giusto – le parole del tecnico -, abbiamo portato a casa 4 punti nelle trasferte più blasonate del campionato come quelle al Braglia ed al Mapei Stadium. Ora dobbiamo pensare fortemente al Classe, una partita pericolosa. All’andata abbiamo perso una gara che ci ha dato veramente fastidio: spero non commetteremo gli stessi errore e scenderemo in campo veramente arrabbiati per dimostrare la nostra crescita”.

“Vogliamo mantenere la tabella di marcia del girone di andata: al momento ci mancano i 3 punti persi a Ciliverghe il 6 gennaio. Domenica vogliamo assolutamente recuperarli”.

Il Classe, allenato da mister Orecchia, nell’ultimo impegno con il Pavia ha mostrato letteralmente i muscoli, rispondendo all’iniziale svantaggio firmato Balla e ribaltando la partita nella ripresa con il talentuoso giovane attaccante classe 1999 Arrondini e con Valenza. Un messaggio a tutte le naviganti del girone: il Classe vuole salvarsi a tutti i costi.

Nel girone di andata la squadra di Orecchia superò il Fiorenzuola per 1-0 con il beffardo goal di Noschese, ora approdato alla Savignanese nel mercato invernale. Da tenere d’occhio gli attaccanti Dall’Agata e De Rose, oltre al neo-tesserato Zeqiri, ex San Marino.

Anche il team manager del Fiorenzuola Luca Baldrighi inquadra la sfida con il Classe come molto pericolosa: ”E’ la classica partita da prendere con le pinze, anche considerata la brutta prestazione che avevamo offerto nel girone di andata”.

“Il Classe arriva a Fiorenzuola con grande entusiasmo dovuto a un inizio di girone di ritorno molto positivo e da un’ultima vittoria con il Pavia che concretizza le loro speranze di salvezza. Dovremo essere bravi a farci trovare pronti, fermo restando che il nostro morale è alto dopo le ultime settimane positive.”

In casa rossonera, fermo restando il lungo stop che costringerà Bigotto ai box, si registra il completo recupero di Corbari, squalificato al Mapei Stadium. Le condizioni di Anastasia, uscito anzitempo per un colpo subito con il Reggio Audace, saranno invece monitorate fino a poche ore prima dell’inizio della partita.

La prima di due partite casalinghe per il Fiorenzuola è domenica. E’ tempo di dare una nuova, decisiva accelerata in vista della primavera.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.