PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spazi più ampi e funzionali: ecco il nuovo Pronto Soccorso pediatrico “14mila accessi all’anno” foto

Più informazioni su

Spazi più ampi e funzionali: ecco il rinnovato Pronto Soccorso pediatrico dell’ospedale di Piacenza.

L'inaugurazione del nuovo pronto soccorso pediatrico

Venerdì pomeriggio il taglio del nastro, arrivato al termine dei lavori di ampliamento. Grazie alla copertura del terrazzo adiacente al reparto, sono stati ricavati una cinquantina di metri quadrati in più: “I nuovi spazi, totalmente riqualificati e più funzionali alle attività, – sottolinea l’Ausl – permettono di rispondere al meglio alle esigenze di emergenza e urgenza dell’età pediatrica”.

Tra le novità più importanti dell’intervento figurano la creazione di una nuova sala d’attesa e la ridefinizione degli ambienti, che sono stati ripensati per gestire al meglio le attività. Per esempio, il triage, ovvero dalla postazione infermieristica che accoglie bambini e genitori che accedono al Pronto soccorso pediatrico, è strutturato in modo più funzionale ed è stata creata un’area per le terapie e l’osservazione temporanea dei casi che ne abbiano necessità.

L'inaugurazione del nuovo pronto soccorso pediatrico

“Un intervento al quale tenevo tantissimo – ha sottolineato il direttore generale Ausl Luca Baldino – abbiamo più che raddoppiato la sala d’attesa, diventata anche molto accogliente; allo stesso modo sono stati ampliati il locale del triage, la sala di terapia e quella delle emergenze, in modo da migliorare l’attività degli operatori”.

I lavori si associano a quelli in corso sulle stanze della pediatria e a quelli che partiranno per l’estate con la ristrutturazione della sezione della patologia neonatale.

Ogni anno, sono circa 14 mila gli accessi al reparto; di questi, circa 1350 sono trattenuti in Osservazione Breve Intensiva per alcune ore (fino a 36, ma mediamente 24) prima di essere dimessi o ricoverati.

“Durante questi anni – spiega il primario di Pediatria Giacomo Biasucci – i numeri sono aumentati in modo esponenziale e con loro la complessità dei casi da gestire. Con questo intervento siamo riusciti a recuperare un terrazzo inutilizzato per ampliare una serie di spazi che hanno raddoppiato la superficie a disposizione, con ovvi benefici attesi sia per il clima che per l’operatività”

L'inaugurazione del nuovo pronto soccorso pediatrico

SALA D’ATTESA DECORATA GRAZIE A “IL PELLICANO” – Un altro elemento caratterizzate della riqualificazione degli spazi è il coinvolgimento attivo de “Il Pellicano” Piacenza Onlus. L’associazione si è occupata della decorazione della sala d’attesa e del corridoio d’accesso, insieme alla dotazione di un maxischermo che riproduce un acquario virtuale.

Il monitor e i disegni, realizzati dagli artisti di Fuori Serie, accompagnano la permanenza dei bambini e dei loro familiari. L’obiettivo è quello di “far sentire accolti i piccoli pazienti e le loro accompagnatori e limitare al massimo la paura e il disagio durante la permanenza in ospedale”.

Per realizzare l’intervento, sono stati in parte utilizzati i fondi donati dal Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia, che ha sostenuto il progetto “L’ospedale cresce con noi”. In particolare, la Banca aveva lanciato l’Obbligazione Solidale ll Pellicano Piacenza Onlus, prima obbligazione del Gruppo a finalità sociale.

“Il plafond di 20 milioni di euro stanziato dalla Banca per l’operazione era stato interamente collocato – ricorda l’Ausl -, ottenendo da subito il favore della comunità piacentina. Ciò ha permesso di raccogliere e donare a “Il Pellicano” 40 mila euro (pari allo 0,2% del totale sottoscritto), destinati in parte alla riqualificazione di sale d’attesa a misura di bambino (nel Laboratorio analisi e in Oculistica) e alla decorazione del Pronto soccorso pediatrico”.

L'inaugurazione del nuovo pronto soccorso pediatrico

DISEGNI ISPIRATI A IDEE E DESIDERI DEI BAMBINI – Protagonista delle storie dipinte sui muri è il Gatto Matto, il personaggio già presente nei pannelli delle stanze di degenza riqualificate. L’ispirazione è venuta direttamente dallo sguardo dei bambini, veri interpreti del cambiamento, ai quali è stato chiesto come immaginarsi un ospedale che non facesse paura.

Sulla base dei loro disegni, della loro fantasia e dalla loro sensibilità, che sono state create le decorazioni, tutte originali e coordinate. Il progetto “L’Ospedale cresce con noi” è iniziato nel 2013, con il coinvolgimento di 3.570 alunni di tutte le età, dalla scuola dell’infanzia alle superiori.

Le 175 classi che hanno partecipato al concorso di idee lanciato dall’Ausl di Piacenza e da “Il Pellicano” hanno prodotto migliaia di disegni, dipinti e modelli in cartotecnica, tessuto, legno o materiali di recupero. Le idee migliori sono già state trasformate in realtà per la riqualificazione di quattro stanze della Pediatria e per le sale d’attesa del Laboratorio Analisi, di Otorinolaringoiatria e Oculistica.

COINVOLGIMENTO DI TUTTA LA COMUNITÀ PIACENTINA – Tutta la comunità piacentina ha riscoperto il valore di prendersi cura del proprio ospedale. Alla “gara di solidarietà” coordinata da “Il Pellicano” hanno preso parte le imprese e tanti comuni cittadini che hanno voluto contribuire, ognuno in base alle proprie capacità, al raggiungimento di questi obiettivi.

Dal contributo della singola azienda che ha finanziato il rifacimento di un’intera stanza, a quello della nonna che per Natale ha scelto di donare un “metro quadrato” della Pediatria ai suoi nipotini.

L'inaugurazione del nuovo pronto soccorso pediatrico

I NUMERI DEL PRONTO SOCCORSO PEDIATRICO -Dall’inizio della sua attività (Santa Lucia, 13 dicembre 1999) a oggi, il Pronto soccorso pediatrico ha assistito circa 225.000 bambini.

“L’attività annuale da un paio di anni – viene spiegato – si è stabilizzata a circa 14mila accessi confermando comunque una tendenza a un graduale aumento. Nel 2018 si è registrata una significativa preferenza dei cittadini del basso Lodigiano a rivolgersi alla nostra struttura, con accessi ben più che raddoppiati rispetto all’anno precedente”.

“Per quanto riguarda le patologie, i bambini presentano soprattutto forme acute respiratorie, gastroenteriti e traumatismi. Nelle ultime settimane, per esempio, si è registrato un iper afflusso, con una media di 60 pazienti al giorno. L’affollamento è dovuto alle forme influenzali e respiratorie e alle gastroenteriti che colpiscono i piccoli nella stagione invernale”.

L'inaugurazione del nuovo pronto soccorso pediatrico

DALL’11 FEBBRAIO RIPRISTINATO L’ACCESSO TRADIZIONALE – Al Pronto soccorso pediatrico la quasi totalità di pazienti accede con mezzo proprio: il 94 per cento è autonomo e solo il 4 per cento arriva con mezzi di soccorso.

Se durante lo svolgimento dei lavori, il cantiere ha reso necessaria una modifica del percorso di accesso, nella mattinata di lunedì 11 febbraio sarà riattivato il percorso antecedente ai lavori di ristrutturazione. Il tragitto corretto sarà adeguatamente segnalato agli utenti partendo dall’atrio del polichirurgico (in Cantone del Cristo).

Le famiglie con bambini che necessitano di cure al Pronto soccorso pediatrico potranno accedere raggiungere il primo piano e da qui e salire con scale o ascensore al terzo piano del blocco C.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.