PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pergreffi – Ferrari: il Piace si sblocca e sbanca Carrara (0-2) VIDEO – COMMENTO foto

Più informazioni su

Due colpi di testa nel finale griffati Pergreffi e Ferrari regalano al Piacenza tre punti importantissimi sul difficile campo della Carrarese nel turno infrasettimanale di campionato.

Dopo aver sofferto a lungo i padroni di casa, vicini al vantaggio in un paio di occasioni, i biancorossi hanno saputo cambiare volto in corso d’opera – grazie alle scelte del tecnico al quale oggi vanno risconosciuti i giusti meriti – per poi piazzare i colpi decisivi.

Un successo che dopo tre pareggi sblocca la squadra di Franzini che si rilancia per la vetta della classifica.

LA PARTITA – Sorprese alla lettura delle formazioni per il Piacenza: fuori Ferrari, Sestu e Barlocco, davanti Franzini schiera Perez, all’esordio dal 1’ minuto in maglia biancorossa, come unica punta; dietro di lui Di Molfetta, Terrani e Corradi.

Fra i toscani Baldini schiera Bentivegna e Karkalis al posto dell’indisponibile Caccavallo e dello squalificato Rosaia; in attacco c’è Maccarone, supportato dal trio Bentivegna-Piscopo-Tavano.

Partenza vivace della gara: la prima occasione è sui piedi di Perez (tiro a giro finito a lato), replica la Carrarese con Piscopo, il cui diagonale si spegne di poco sul fondo. Meglio complessivamente i padroni di casa nella prima frazione: una punizione di Tavano al 20’ mette i brividi a Fumagalli, che nel finale trova l’aiuto del palo su una bella conclusione di Maccarone imbeccato da Tavano.

Parte meglio la Carrarese anche nella seconda frazione, i biancorossi sono in difficoltà e Franzini dopo pochi minuti passa al 3-5-2 inserendo Silva e Barlocco per Cauz e Corradi.

Il Piacenza riesce ad allentare la pressione dei padroni di casa, e poco dopo la mezzora il tecnico rivoluziona l’attacco mandando in campo anche Sestu e Ferrari. Il centravanti argentino si fa subito vedere, ma il suo colpo di testa al 68’ su cross di Barlocco non crea problemi a Borra.

Il pallone del vantaggio capita però sui piedi di Tavano, che da pochi passi al 73’ non approfitta dell’assist involontario di un compagno e grazia Fumagalli e il Piacenza.

Il nuovo schieramento del Piacenza limita i padroni di casa, che sembrano anche accusare un po’ di stanchezza. I biancorossi provano ad approfittarne e ci riescono in pieno a dieci minuti dal termine: Pergreffi lasciato libero stacca di testa su una punizione dalla trequarti e insacca.

I toscani provano a reagire ma non saranno mai pericolosi e il Piacenza trova il raddoppio nel recupero: Sestu pennella per Ferrari che sbuca fra i difensori avversari e ancora di testa trafigge Borra.

Festa biancorossa nel finale, con il successo che vale il sorpasso sui padroni di casa. Domenica la sfida con la Pro Patria.

LA SINTESI da Sportube.tv

LA VITTORIA DI FRANZINI – Il COMMENTO di Luigi CariniClamoroso allo Stadio Dei Marmi: il tanto criticato Piacenza supera con il più classico dei risultati la quotata Carrarese in una partita in cui era in palio il ruolo di damigella d’onore della regina Pro Vercelli in attesa dell’arrivo dell’Entella che, salvo eclatanti soprese, manterrà tale ruolo fino alla fine del campionato recuperando quella serie B che, a nostro avviso, le spettava di diritto già da questa stagione.


In palio, dunque, restano i piazzamenti alle sue spalle determinanti nello stabilire la griglia dei play off dove trarranno grandi vantaggi le meglio piazzate.
 Se a Carrara i biancorossi sono stati encomiabili nella prestazione, mettendo in campo una generosità agonistica quasi commovente, la vittoria porta il nome del suo allenatore: Arnaldo Franzini.

Se al termine del mezzo passo falso casalingo con l’Albissola il tecnico biancorosso si era assunto tutta la responsabilità (“I ragazzi hanno dato il massimo, la colpa è soltanto mia” aveva detto), oggi, anche se non sarà lui ad affermarlo, la vittoria è gran parte merito suo per come ha saputo gestire la partita, per le scelte fatte e per i cambi tattici operati.


Vuoi per scelte di schieramento, vuoi per un necessario turn over e per la forzata assenza di Nicco, Franzini sceglie una formazione piuttosto chiusa con Cauz e Sentinelli ai lati e con il tandem Pergreffi-Bertoncini al centro della difesa davanti alla quale giostrano Marotta e Porcari, coadiuvati da Di Molfetta e con Corradi nel ruolo di trequartista. In avanti Terrani e Perez dal 1’.

E’ uno schieramento piuttosto inedito finalizzato a contrarre la prevista iniziale offensiva toscana per le ripartenze in contropiede passando per le vie centrali e non laterali.
 Nella prima parte della gara, come previsto, il Piacenza soffre, ma quando la spinta dei locali comincia ad affievolirsi i biancorossi iniziano a farsi pericolosi e a controbattere colpo su colpo.

La crescita del Piacenza è accompagnata e sostenuta dai cambi dell’allenatore, che getta nella mischia prima Silva e Barlocco per coprirsi meglio e quindi Sestu e Ferrari per abbattere la stanca Carrarese.


Ci sia allora concesso di spendere ancora parole di elogio a questo allenatore a cui, a nostro avviso, non sempre vengono riconosciuti i giusti meriti e troppo spesso è oggetto di critiche puerili ed umorali.
 Nelle ultime 4 partite il Piacenza è uscito imbattuto dai campi di Pisa e Novara ed è andato a vincere a Carrara.

La squadra ha dimostrato una solidità ed una capacità di variazioni tattiche invero notevoli. Se si aggiunge una ritrovata brillantezza atletica, nonostante si sia giocato tre giorni dopo l’ultima partita, possiamo guardare al futuro con un moderato ma giustificato ottimismo. 


Le prossime trasferte si chiameranno Entella ed Arezzo; nel frattempo, però, si giocheranno partite casalinghe, a cominciare da quella di domenica con la Pro Patria, da vincere in modo da dare un altro significato ed importanza alle imprese, come quella di Carrara, compiute in trasferta.

CARRARESE – PIACENZA 0-2

Carrarese: Borra; Carissoni, Luca Ricci, Karkalis, Ricci Giacomo; Varone, Cardoselli (23′ st Agyei); Bentivegna, Piscopo (18′ st Valente), Tavano (31′ st Biasci); Maccarone (23′ st Latte Lath). A disp.: Rollandi, Mazzini, Alari. All. Baldini.

Piacenza: Fumagalli; Corsinelli, Pergreffi, Bertoncini, Cauz (9′ st Silva); Porcari, Marotta, Corradi (9′ st Barlocco); Perez (20′ st Ferrari), Terrani (20′ st Sestu), Di Molfetta. A disp.: Calore, Calzetta, Sylla, Bachin. All. Franzini.

Arbitro: Gianpiero Miele di Nola (Notarangelo di Cassino e Assante di Frosinone).

Reti: 34′ st Pergreffi, 45′ st Ferrari.

Ammoniti: Karkalis, Di Molfetta, Varone, Pergreffi

Angoli: 7-2 per la Carrarese

Recupero: 0′ + 4′.

LA CRONACA

Triplice fischio: il Piacenza espugna Carrara con le reti di Pergreffi e Ferrari

91′ – Raddoppio Piacenza: traversone di Sestu e Ferrari di testa non sbaglia

90′ – Quattro minuti di recupero

83′ – Giallo per l’autore del gol Pergreffi

80′ – Piacenza in vantaggio: Pergreffi stacca di testa tutto solo su una punizione dalla trequarti e batte Borra

77′ – Nella Carrarese entra Biasci per Tavano

76′ – Azione di Sestu, che non serve il liberissimo Barlocco vanificando l’azione d’attacco

73′ – Carrarese a un passo dal vantaggio, su un tiro di Bentivegna Tavano da ottima posizione fallisce l’appuntamento con il gol

70′ – Altri due cambi per Baldini: dentro Latte Lath e Agyei per Cardoselli e Maccarone

69′ – Ammonito Varone

68′ – Subito Ferrari si fa vedere, ma il suo colpo di testa è debole

66′ – Altro doppio cambio per Franzini: dentro Ferrari e Sestu per Perez e Terrani

64′ – Primo cambio nella Carrarese: esce Piscopo sostituito da Valente

58′ – Marotta sfrutta un errore della difesa e gira in area senza trovare nessun compagno

55′ – Doppio cambio in casa Piacenza: fuori Corradi per Barlocco e Cauz per Silva

52′ – Ammonizione per Di Molfetta (Piacenza)

48′ – Parte subito in avanti la formazione di casa che conquista due calci d’angolo, senza esito

Via alla ripresa, nessun cambio tra i 22 in campo

45′ – Fine primo tempo, Carrarese – Piacenza 0-0

40′ – Combinazione Tavano – Maccarone, la conclusione di “Big Mac” da posizione defilata centra il palo

35′ – Dopo un avvio vivace la partita è bloccata, latitano le occasioni

23′ – Break dei padroni di casa, il tiro di Bentivegna finisce abbondantemente fuori

20′ – Pericolosa punizione per la Carrarese: sul pallone va Tavano, palla fuori di poco con Fumagalli immobile

9′ – Occasione per la Carrarese: Maccarone lancia Piscopo, il suo diagonale fuori di poco

4′ – Prima conclusione della gara: è Perez ad andare al tiro, palla fuori di poco

1′ – Fischio d’inizio allo stadio dei Marmi, via alla gara

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.