PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bakery prova a ripartire, ma l’ostacolo si chiama Fortitudo

La Bakery Piacenza prova a ripartire contro l’avversario più difficile.

Dopo la partita con Mantova, che è valsa la sesta sconfitta consecutiva e la settima complessiva nel girone di ritorno, i biancorossi sfidano la capolista Fortitudo Bologna per provare a invertire questo trend nero.

In un momento così difficile dal punto di vista dei risultati e delicato in classifica, la Bakery si aggrappa al ricordo della grandissima prestazione di un girone fa, ed alle parole di capitan “Ricky” Perego.

“Sicuramente non stiamo attraversando un buon momento e siamo consapevoli di essere spalle al muro. D’ora in poi dovremo affrontare tutte partite molto difficili, ed ogni contesa avrà il sapore di una finale per cui sarà veramente una battaglia per raggiungere la salvezza”.

“All’alba della 25a giornata la classifica ci può avvicinare a sentimenti come sconforto ed agitazione, però la ricetta in queste situazione è una sola: continuare a lavorare duro e cercare di tornare al successo il prima possibile. Se ci sblocchiamo, la nostra fiducia potrà solo che migliorare”.

Come va affrontata la truppa di coach Antimo Martino (palla a due alle ore 18)? “La Fortitudo è la squadra capolista, gioca in casa, viene da un bel successo contro Ravenna e ha tutto per salire in A1 perciò sicuramente sarà un’impresa ardua. Però noi non andremo a Bologna già battuti, anzi proveremo a giocarci le nostre possibilità consapevoli della partita d’andata giocata e vinta su standard molto alti”.

Che messaggio ti senti di dare ai tifosi, ai compagni e all’ambiente? “In un momento come questo mi viene da dire una sola parola: unione. Per quanto riguarda la squadra un unione di intenti verso il nostro obiettivo, mentre verso tifosi una vicinanza attraverso il loro tifo. In trasferta, ma sopratutto in casa, il supporto biancorosso rappresenta veramente il nostro uomo in più con un tifo splendido e incondizionato. A loro va un grande ringraziamento e la richiesta di un ulteriore sforzo per queste ultime partite”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.