PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riverponte torna alla vittoria contro Salso (75-66)

Più informazioni su

BASKET PROMOZIONE

LA VIRTUS RIVERPONTE TORNA ALLA VITTORIA DOPO DUE SCONFITTE CON UNA PROVA CONVINCENTE E CONSOLIDA IL QUARTO POSTO DELLA CLASSIFICA GENERALE CON UN MARGINE DI SEI PUNTI SULLE INSEGUITRICI.

VIRTUS RIVER PONTE – SALSOMAGGIORE 75/66 (21/23, 41/39, 59/54, 75/66)
VIRTUS: COTTINI 9 GREGORI 24, BRICCHI 9, DI GIORGIO 10 MERLI 2, MORI, VILLANI 11, PARABOSCHI, MARKOVIC 10, MAGGI, BOZZONI,.

ALLENATORE LUCEV

Dopo la amara e immeritata sconfitta contro Podenzano della settimana scorsa nel campionato di promozione la Virtus Riverponte affronta una gara insidiosa contro il sempre ostico Salsomaggiore in un match che si preannuncia complicato.

In un clima subito teso inizia la partita che vede subito i padroni di casa con Cottini Bricchi e Gregori andare a canestro a cui rispondono i talentuosi Cabrini e Avanzini. Il parziale si chiude a favore degli ospiti sul punteggio di 21 a 23.

Nelle prime battute del 2° parziale i ragazzi di coach Lucev con un rigenerato Villani che, seppur in precarie condizioni fisiche mette a referto 7 punti consecutivi, iniziano a mettere molta pressione in difesa e a recuperare una infinità di rimbalzi con Di Giorgio e Mori. La lotta su tutti i palloni da parte dei giovani della Virtus permette di chiudere il parziale sul punteggio di 41 a 39 a favore dei padroni di casa.

La forte determinazione e capacità offensiva della Virtus trascinata da un incontenibile Gregori e da un attento Markovic inizia ad innervosire i giocatori di coach Allodi che litigano tra di loro e con gli arbitri senza più trovare importanti trame offensive in grado di impensierire più di tanto la difesa della Virtus.
Il 3° parziale si chiude sul punteggio di 59 a 54.

Nel 4° parziale la tensione sale alle stelle, la partita diventa spigolosa, tanto che un giocatore di Salso viene giustamente espulso. Grazie alla precisione ai tiri liberi ed a una condizione atletica invidiabile la Virtus, nonostante gli ultimi tentativi di Avanzini per riaprire la partita, chiude la contesa a proprio favore con il punteggio di 75 a 66.

Ora si torna in palestra per preparare la “missione impossibile” contro la corazzata Cavriago che si trova a guidare meritatamente il campionato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.