PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spettacolo dal vivo, la Regione finanzia con 8 milioni e 700 mila euro i progetti per il 2019

Bologna – Teatro, musica, danza, attività multidisciplinari, arte di strada e circo contemporaneo, di qualità e innovativi. C’è tempo dal 18 a l29 marzoper presentare progetti e attività di spettacolo dal vivo per il 2019.

La Giunta regionale dell’Emilia-Romagna aumenta gli investimenti destinati al settore, assegnando 8 milioni e 700 mila euro per il 2019, 700 mila in più per ciascun anno rispetto al Piano triennale precedente.

“Abbiamo aumentato le risorse a favore dello spettacolo – afferma l’assessore alla Cultura Massimo Mezzetti – nella consapevolezza della sua importanza per la comunità regionale, come fattore di identità per il territorio e di sviluppo di un sistema culturale che è tra i più articolati e dinamici a livello nazionale, con 352 sedi di spettacolo”.

“Con la cultura e lo spettacolo si produce lavoro oltre che cultura, soprattutto per una regione al secondo posto in Italia per numero di presenze e per volume d’affari, e al terzo posto per numero di spettacoli e ingressi. Per questo motivo il settore rimane al centro delle politiche culturali della Regione e oggetto di investimenti significativi da parte degli enti pubblici e privati”.

Per illustrare i contenuti dell’iniziativa e facilitare gli interessati nella compilazione delle domande è previsto un incontro venerdì 15 marzo, dalle ore 15 alle 17,30, nella Sala “20 maggio 2012” della Regione Emilia-Romagna (Terza Torre, piano ammezzato) – Viale della Fiera 8, a Bologna.

Tipologia dei progetti – 
I progetti dovranno essere orientati ad attività di produzione e distribuzione di spettacoli di elevata qualità artistica e culturale; all’organizzazione di rassegne e festival in ogni ambito dello spettacolo, che abbiano originalità, valore artistico e capacità organizzativa; allo sviluppo e al consolidamento delle residenze; a iniziative di comunicazione, informazione, formazione e ampliamento del pubblico.

I fondi regionali sono destinati anche a iniziative di promozione delle differenti forme di espressione artistica contemporanea e all’attività creativa dei nuovi autori, con progetti di interesse regionale che possano valorizzare anche i giovani artisti.

Inoltre, verranno finanziate iniziative che, integrando risorse e competenze di più soggetti, consentano ai teatri e cinema e sale da concerto di città medio piccole di poter essere operativi, per il ruolo fondamentale che le attività di spettacolo rivestono per la crescita culturale e sociale della comunità.

Le domande
 – Possono presentare domanda i soggetti pubblici e privati che operano nel settore dello spettacolo, di norma senza fini di lucro, organizzati sul piano giuridico-amministrativo e che rispondano ai requisiti previsti per le diverse modalità di intervento.

Per la prima volta vengono ammessi ai contributi per la produzione lirica i teatri delle città capoluogo non ancora riconosciuti come ‘teatri di tradizione’ e che intendano nel triennio intraprendere la via del riconoscimento.

La domanda deve essere presentata esclusivamente in via telematica, accedendo alla piattaforma on-line dedicata, dal 18 marzo al 29 marzo 2019 (entro le ore 14.00).

L’assistenza tecnica per la compilazione della domanda potrà essere richiesta all’interno della procedura on line o alla casella di posta elettronica spettacolo@regione.emilia-romagna.it.

IL BANDO

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.