PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Con l’elicottero per arginare la caduta massi a Rigolo Restano fotogallery

Con l’elicottero per mettere in sicurezza un pezzo di strada montana nel territorio di Bettola.

E’ quanto avvenuto grazie all’intervento del Consorzio di Bonifica di Piacenza, che su segnalazione dello stesso Comune di Bettola ha lavorato per arginare una pericolosa caduta massi nei pressi della frazione di Rigolo Restano.

Dal controllo dei tecnici, a monte della strada e della frazione bettolese, – riferisce il Consorzio – è subito emersa la pericolosità del movimento della massa rocciosa già distaccata e in equilibrio precario.

“Lo stato della massa franosa si è subito presentato preoccupante. Parte del materiale lapideo era stato trattenuto dalla vegetazione boschiva ma alcuni massi di notevole dimensione erano caduti sulla strada e sulle abitazioni provocando danneggiamenti e timore tra i residenti” – afferma Gianluca Fulgoni, tecnico del Consorzio di Bonifica.

“Il progetto esecutivo, predisposto internamente all’Ente, e successivo agli studi geologici e geotecnici – hanno poi spiegato Andrea Terret e Deborah Federici, progettisti del Consorzio -, ha previsto la realizzazione di due tipologie di intervento: la realizzazione di una barriera paramassi ad elevata dissipazione di energia lunga 50 metri e alta 4 finalizzata all’intercettazione dei massi già distaccati e il rafforzamento corticale delle pareti rocciose realizzato con una rete metallica a doppia torsione per l’impedimento di nuovi e pericolosi distacchi di detriti rocciosi”.

Come detto, la parte più “spettacolare” dell’operazione di messa in sicurezza è avvenuta con l’aiuto di un elicottero che, per velocizzare i tempi, ha posato il materiale metallico (reti, ancoraggi, barre, ecc) nel punto preciso dell’intervento. A conclusione dei lavori, il sindaco di Bettola Paolo Negri ha voluto esprimere la propria soddisfazione “Grazie all’intervento del Consorzio anche la zona di Restano è stata messa in sicurezza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.