PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Half Marathon entra nel guinnes: sarà la prima corsa internazionale completamente cardioprotetta

Più informazioni su

Si alza il sipario sulla nuova Placentia Half Marathon, corsa su strada sulla distanza di 21 km e 97 metri ufficialmente inserita nel Calendario Internazionale della Federazione Italiana di Atletica Leggera.

L’edizione numero 24 della manifestazione, con un percorso che si conferma tra i più veloci in Italia, è in programma il prossimo 5 maggio lungo le strade di Piacenza ed è dedicata come sempre a Gianni Cuminetti, storico Presidente Unicef scomparso nel 2014.

La corsa di quest’anno può vantare un record da guinness dei primati: sembra infatti – hanno sottolineato gli organizzatori Pietro Perotti e Alessandro Confalonieri nel corso della presentazione in Prefettura – che sia la prima volta che una corsa internazionale su strada – ufficialmente omologata dalla Federazione di Atletica Leggera – sia “chilometricamente” cardio protetta. Infatti, in occasione dei 21 anni di Progetto Vita, per ognuno dei 21 chilometri del percorso verranno realizzati punti di assistenza con defibrillatori”.

“Non risulta al mondo una corsa Internazionale su Strada della Federazione Atletica Leggera che abbia mai organizzato una simile e totale cardioprotezione. Un vero e proprio primato mondiale”.

Il dettaglio dell’intero Piano Sanitario, coordinato dall’ Asl 118, e che coinvolge Croce Rossa Italiana, Anpas, Misericordia e appunto Progetto Vita, verrà presentato nei prossimi giorni e nell’occasione verranno svelati tutti gli aspetti tecnici.

La presentazione della Placentia Half Marathon

La Half Marathon per il quarto anno partirà di fronte a Palazzo Farnese, sede dei Musei; il centro organizzativo sarà allestito all’Arena Daturi, mentre le centinaia di atlete avranno a disposizione esclusiva la palestra della Scuola Mazzini per i servizi, docce, spogliatoi e deposito borse.

Tanti gli atleti di caratura internazionale attesi: fra di loro già autorizzati dal Coni i visti per diversi atleti africani, gran parte provenienti dagli altipiani del Kenya.

Punto forte della Placentia Half Marathon come da tradizione è sicuramente la valenza sociale. “Saranno migliaia le persone coinvolte – annunciano i promotori -, diecimila tra partecipanti, volontari e istituzioni, senza conteggiare gli spettatori, gli accompagnatori e tutti coloro che seguono l’evento attraverso la diffusione in diretta di radio, televisione e web”.

“Oltre all’esercito di volontari, circa 800, gli Enti e le Istituzioni, che collaborano per la buona riuscita della manifestazione, sempre maggiore è il coinvolgimento del mondo solidaristico piacentino. L’obiettivo è di dar vita sempre più ad una giornata di sport, festa e solidarietà”.

Fra i premi che verranno assegnati quelli alle società che parteciperanno con il maggior numero di atleti nell’ambito dell’iniziativa “PCR, Corriamo un PO’ insieme”, con il Patrocinio dei Comuni di Piacenza e Cremona, che vede il gemellaggio tra la Placentia Half Marathon del 5 maggio e la Maratonina di Cremona del 20 ottobre.

Uno speciale trofeo realizzato dall’Associazione Onlus Andrea e i Corsari, sarà poi consegnato al piu giovane piacentino classificato in memoria di Thomas Lokomwa, recordman del percorso, prematuramente scomparso in Kenya 3 anni fa a causa di un incidente stradale.

La presentazione della Placentia Half Marathon

IL PROGRAMMA – Domenica 5 maggio, dalle ore 7, all’Arena Daturi, la distribuzione dei pettorali e la predisposizione di tutti i servizi di accoglienza, tra cui la realizzazione straordinaria di un servizio di Parcheggio per oltre 400 auto presso viale Maculani a cui si accederà a senso unico dall’ingresso di via XXI Aprile.

La Placentia Half Marathon partirà alle 9.30 da Piazza Cittadella; dopo che tutti gli atleti saranno transitati tra migliaia di bambini, genitori e iscritti alla camminata delle associazioni, verso le ore 9.50 dal Palazzetto di via Alberici partirà la “Minimaratona del Pedibus for Unicef”, insieme alla Camminata delle associazioni che vedrà coinvolte circa 5000 persone.

I bimbi indosseranno un pettorale doppio, da loro stessi personalizzato con un disegno. All’arrivo all’Arena Daturi consegneranno il pettorale al banco Unicef e così facendo parteciperanno al Concorso appositamente ideato per l’evento.

La Placentia Half Marathon Internazionale invece arriverà in Piazza Cavalli, dopo aver attraversato per due volte il centro storico, aver percorso l’argine di Po ed essersi spinta ancora verso sud con passaggio piu lontano in via Gorra, transitando davanti allo Stadio, per poi riprendere Corso Europa. Una volta giunti a Piazzale Roma, il rientro sul Pubblico Passeggio per la seconda volta prima dell’ultimo chilometro tutto sul Corso Vittorio Emanuele.

Entro le ore 10.45 è atteso l’arrivo dei vincitori sia della gara maschile che femminile; a seguire le premiazioni. La medaglia ufficiale della gara sarà quest’anno dedicata ad Annibale, con il logo della Mostra evento coniato insieme alla facciata di Palazzo Farnese e il nastro biancorosso, di buon auspicio per le vittorie sportive della nostra città.

Sabato pomeriggio è in programma (ore 16) anche la Camminata del Sorriso: iscrizioni e partenza dall’Arena Daturi, con percorsi di 5 e 9 chilometri attraverso il centro storico di Piacenza. La manifestazione, organizzata in collaborazione con la compagnia del sorriso FIASP, devolverà le quote raccolte all’associazione “Oltre l’Autismo”.

Fra le novità la camminata culturalePlacentia 218 A.C.” – con partenza alle ore 9 di domenica – i cui proventi saranno devoluti alla ASD Onlus Andrea e i Corsari. Per questo evento, sarà realizzato un vero e proprio Villaggio Romano con tanto di capanne e una quindicina di figuranti con antiche uniformi.

INIZIATIVE – Anche quest’anno domenica 5 maggio, sarà presente “Il tour in città da prendere al volo!”, voli turistici in elicottero acquistabili direttamente all’Arena Daturi, dove a partire dalle 9 sarà possibile effettuare un giro panoramico a bordo di un elicottero AS 035 a 5 posti della ditta Heliwest di Asti. Il veivolo decollerà ed atterrerà su una aviosuperfice organizzata appositamente all’interno del campo.

Altra conferma sarà “Il Ponte che Unisce”, una passerella pedonale di oltre 35 metri di lunghezza e 7 di altezza che permetterà a tutti di attraversare il percorso della gara da via Sopramuro a Piazzetta Mercanti, proprio a trenta metri dal portale di arrivo. Il tema del ponte sarà la campagnanazionale della Polizia di Stato “Questo non è amore”, contro la violenza alle donne.

Proprio di fronte al “Ponte”, da sabato a domenica pomeriggio, verrà allestito il Truck di Clinica Mobile. Una vera e propria clinica, “il camion dei grandi campioni di MotoGp”, per la prima volta alla Placentia Half Marathon con tante attività rivolte agli sportivi”.

Per tutte le informazioni: https://www.placentiahalfmarathon.com/

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.