PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un derby che può valere i playoff: stasera la sfida tra Fiorenzuola e Vigor

Il conto alla rovescia è terminato. Stasera, giovedì 18 aprile,  è la grande notte del derby piacentino di serie D, con i riflettori accesi e puntati sul “Pavesi” di Fiorenzuola, dove alle 20,30 i rossoneri di Lucio Brando affronteranno la Vigor Carpaneto allenata da Marco Veronese nella sfida tutta piacentina di quarta serie, valida come terz’ultima giornata del girone D di serie D.

Lo slittamento di orario (quello originario era le 15) favorisce l’auspicato afflusso ulteriore di pubblico per una sfida che promette scintille.

Interessante la situazione di classifica, con un duello in chiave play off. Fiorenzuola occupa il quinto posto a quota 49 punti e ora come ora è qualificata per gli spareggi, ma alle spalle scalpita in primis il Crema (45) e può restare in corsa anche la stessa Vigor (44), a patto di bottino pieno.

Ma c’è anche di più: le due squadre arrivano all’appuntamento con un trend recentissimo diametralmente opposto: i valdardesi sono reduci da due sconfitte, patite contro Lentigione e la capolista Pergolettese, mentre i biancazzurri hanno pareggiato a Classe prima del brillante successo interno contro il Crema (4-1).

Questi alcuni tratti a livelli di collettivo, ma non mancano nemmeno alcuni dati di rilievo sul piano individuale. Le due formazioni potranno schierare i rispettivi bomber, entrambi in doppia cifra: per la Vigor la punta di diamante nel reparto offensivo è il francese Julien Rantier, a segno 17 volte in campionato, mentre tra i rossoneri undici sono i gol segnati da Emanuele Anastasia.

A completare il quadro, gli ex in campo (senza contare staff e dirigenti), tutti concentrati sulla sponda-Vigor: i difensori Marco Fogliazza e Samuele Barba e il portiere Alessandro Vagge.

Tre precedenti di campionato, tre volte 1-1 ricco di emozioni: tanti, insomma, i motivi di interesse per questo derby.

QUI VIGOR – Per lui è il primo derby, visto che all’andata in panchina c’era il suo predecessore Stefano Rossini. Nessuna emozione particolare, ma è anche normale sia così. Soltanto la voglia, condivisa con la squadra nella filosofia generale, di fare bene in questa coda di stagione. La sfida di Fiorenzuola rappresenta la panchina biancazzurra numero sei per Marco Veronese, da un mese alla guida della Vigor.

Che aria si respira nell’ambiente biancazzurro per questo derby?

“Da noi è tutto normale, fuori c’è un po’ di attesa per questo derby. Noi dobbiamo guardare a noi stessi, la squadra si sta allenando bene e i ragazzi forse sentono un po’ più di autostima in più. Ogni partita, però, è storia a sé: quella contro il Crema (vinta 4-1 al “San Lazzaro”) è passata e ora c’è Fiorenzuola”.

Che impressione fanno i rossoneri dopo aver analizzato la squadra di Lucio Brando?

“Gioca bene, è una squadra che corre molto ed è molto dinamica, oltre ad avere buona tecnica. Possiede buoni meccanismi e si è meritata i punti conquistati fin qui”.

Cosa chiede invece alla sua Vigor?

“Stiamo lavorando sulla falsariga dell’ultimo periodo, poi è normale modificare qualcosa a seconda di chi si incontra”.

Per il derby di Fiorenzuola, la vigilia della Vigor Carpaneto ruota intorno alla quota-giovani in quanto a disponibilità: la buona notizia della settimana è la ripresa del terzino Carloalberto Tosi (2000), assente per infortunio nelle recenti partite e che in questi primi giorni post-Crema ha rivisto il campo. In dubbio, per contro, la presenza dell’altro jolly difensivo Matteo Rossini (1998) dopo un colpo fortuito alla mano riportato in allenamento.

QUI FIORENZUOLA – Il Fiorenzuola è allenato da Lucio Brando ed è quinto con 49 punti, 5 in più della Vigor. Pur essendo ancora in zona play off, i rossoneri arrivano da due ko, l’ultimo domenica scorsa a domicilio della capolista Pergolettese. A parlare alla vigilia è lo stesso tecnico Brando.

Com’e’ il clima-derby nell’ambiente Fiorenzuola?

“Il clima dentro la squadra non è diverso dal solito. Sicuramente per i nostri tifosi la gara è più sentita rispetto ad altre, ma la squadra ha un obiettivo importante da perseguire e posso dire che siamo concentrati più sull’obiettivo finale che sulla singola partita. Qualche giocatore abita da queste parti, per cui la conoscenza tra giocatori è maggiore e un minimo di rivalità esiste ed è bello che ci sia, ma in generale non c’è un clima particolare tra le nostre fila”.

Qual e’ il suo giudizio sul Carpaneto e sul suo tipo di gioco? Cosa teme maggiormente della squadra biancazzurra?

“Conosciamo il Carpaneto e i suoi interpreti, è una squadra molto solida con una difesa esperta e con giocatori di grande talento. L’impianto di gioco ha idee molto chiare, la squadra è stata costruita con molto lavoro e si vede. Sarà una partita molto combattuta e speriamo di arrivare alla gara al meglio”.

In cosa il Fiorenzuola può mettere in difficoltà l’avversario?

“Non faremo cose molto particolari, la nostra identità a tre giornate dal termine è ben consolidata e solida. Proseguiremo con la nostra idea di gioco e non ci snatureremo affatto.

C’e’ qualche segnale che si porta dietro dal derby d’andata?

“La partita d’ andata è stata molto combattuta, le due squadre hanno cercato di prevalere l’una sull’altra. Abbiamo visto due gol con tiri abbastanza estemporanei. Il nostro, anche se magari un po’ fortunoso, è stato un segnale importante per il proseguo della stagione, iniziando a macinare qualcosa di importante. Siamo alla volata decisiva e ovviamente speriamo in un altro segnale importante nella gara in arrivo”.

Il Fiorenzuola arriva all’appuntamento con la rosa al completo senza indisponibilità ufficializzate.

LA TERNA ARBITRALE – A dirigere il derby sarà una terna lombarda composta dall’arbitro Giovanni Agostoni della sezione AIA di Milano e dagli assistenti Adriano Gervasoni di Bergamo e Simone Asciamprener Rainieri di Milano.

IL TURNO – Questo il programma del terz’ultimo turno del girone D di serie D (giovedì ore 15): Modena F.C. 2018-Adrense, Fanfulla-Axys Zola, Reggio Audace-Ciliverghe, Pavia-Lentigione, Classe-Mezzolara, Crema-OltrepoVoghera, Calvina Sport-Pergolettese, Sasso Marconi-San Marino, Fiorenzuola-Vigor Carpaneto 1922 (ore 20,30).

LA CLASSIFICA – Pergolettese 70, Modena F.C. 2018 64, Reggio Audace 62, Fanfulla 53, Fiorenzuola 49, Crema 45, Vigor Carpaneto 1922 44, Adrense 41, Lentigione, Ciliverghe 38, Axys Zola 35, Mezzolara 34, Calvina Sport 32, Sasso Marconi, Pavia 31, San Marino, Classe 28, OltrepoVoghera 22.

I BOMBER – Questa la classifica dei marcatori (prime posizioni) del campionato.

22 reti: Ferrario (Modena F.C. 2018) – 2 su rigore

19 reti: Brognoli (Fanfulla) – 7 su rigore, Zamparo (Reggio Audace) – 5 su rigore

18 reti: Pagano (Crema) – 5 su rigore

17 reti: Rantier (Vigor Carpaneto 1922) – 1 su rigore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.