PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vigolzone, il bilancio dell’amministrazione Rolleri “Investimenti per 3 milioni e 300 mila euro”

Sarà presentato giovedì 4 aprile alle ore 21, al Centro civico di via Castignoli 2, il bilancio di fine mandato dell’amministrazione comunale di Vigolzone (Piacenza).

Nel corso dell’incontro, a cui sono invitati tutti i cittadini, gli amministratori uscenti faranno il resoconto delle principali opere e servizi realizzati negli ultimi cinque anni di governo.

«L’incontro sarà una bella occasione per tirare le fila del lavoro svolto – precisa Silvia Milza, assessore uscente e candidata a sindaco per la prossima tornata elettorale –, ma sarà anche e soprattutto un modo per guardare al futuro, a ciò che ancora c’è da fare e a come farlo ancora meglio».

Oltre ai progetti realizzati, durante l’incontro di giovedì saranno illustrati anche i princìpi che hanno guidato le scelte economico-finanziarie del Comune. «Un punto d’orgoglio del nostro operato – sottolinea Milza -, è che pur avendo amministrato in un periodo molto difficile per gli enti locali, abbiamo mantenuto e potenziato i servizi alle persone e realizzato importanti investimenti senza accendere nuovi mutui e quindi senza ipotecare il futuro del Comune. Non è sempre stato così, dato che ci troviamo ancora oggi a pagare 131mila euro ogni anno per il rimborso di mutui accesi prima del 2009».

Tra le opere che saranno illustrate – annunciano -, vi sono la pista ciclo-pedonale tra Vigolzone e Villò e il progetto già finanziato del tratto Vigolzone-Maiano; la piscina scoperta; la piazzetta del Mulino a Villò; il piazzale del lungo Nure a Carmiano; la strada della Cà Matta a Grazzano Visconti, il potenziamento dell’illuminazione pubblica ad Albarola e la nuova Biblioteca comunale.

«Realizzazioni importanti, già pagate senza accendere alcun mutuo – puntualizza Silvia Milza –, perché abbiamo saputo intercettare i fondi resi disponibili da bandi nazionali e regionali e attuato una gestione virtuosa delle risorse comunali. In cinque anni abbiamo realizzato o messo a bilancio investimenti per 3 milioni e 300 mila euro, lasciando in eredità all’amministrazione che governerà Vigolzone dopo il 26 maggio una situazione molto migliore di quella che abbiamo trovato, e di questo siamo davvero orgogliosi».

«Se oggi Vigolzone è un paese più moderno, dinamico e meglio servito – conclude Milza –è grazie al lavoro del sindaco Francesco Rolleri e degli amministratori uscenti, ma anche di un progetto amministrativo partito dal basso più di dieci anni fa per iniziativa di un gruppo di cittadini che ha messo idee, impegno e competenze al servizio del paese. Questo gruppo si chiama Vigolzone Insieme, si è ampliato e rinnovato nel tempo con nuove persone e tanto entusiasmo, e si ripresenta alle elezioni di maggio per continuare su questa strada, e fare ancora meglio».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.