PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alluvione in Romagna, impegnati anche i volontari piacentini a Villafranca

Sono 20 i volontari della Protezione Civile di Piacenza impegnati in provincia di Forlì, nel comune di Villafranca.

Sotto la guida del coordinatore del Gruppo della Protezione Civile di Piacenza Leonardo Dentoni, i volontari piacentini sono intervenuti in attività di supporto per rinforzare gli argini e per lo svuotamento delle aree oggetto di allagamenti. Appartengono al gruppo Vega, alla Protezione Civile di Villanova d’Arda, Pubblica Assistenza Val Nure, K9 cinofili, gli Alpini e il gruppo La Lupa.

Freddo, temporali e le nevicate in altura hanno messo a dura prova gli argini dei fiumi nella parte orientale della regione. Le zone maggiormente colpite sono state quelle nel modenese dove sono stati chiusi ponti e sgomberate case a causa dell’esondazione del fiume Secchia. Nel Cesenate è esondato il fiume Savio che ha causato interruzioni nelle linee ferroviarie Bologna – Rimini.

A Forlì, dove stanno operando in queste ore i volontari della protezione civile di Piacenza, nei pressi del ponte dell’A14, ha ceduto la sponda sinistra dell’argine del fiume Montone, verso l’abitato di Villafranca. La squadra di Piacenza è attiva da martedì 14 su Villafranca e continuerà ad operare anche nei prossimi giorni. “Domani si farà il punto della situazione – afferma Leonardo Dentoni – si attende il deflusso delle acque per poter intervenire. Siamo stati richiesti a Villafranca di Forlì con più squadre già da ieri, continueremo anche nei prossimi giorni”.

Nella foto i volontari piacentini impegnati con l’assessore regionale alla Protezione Civile Paola Gazzolo.

MIGLIORA LA SITUAZIONE DEI FIUMI, OLTRE 200 VOLONTARI AL LAVORO – Migliora la situazione dei corsi d’acqua in Romagna, le piene sono dovunque in esaurimento e l’allerta passa da rossa a gialla concedendo una tregua all’Emilia-Romagna.

Mercoledì l’assessore regionale alla Protezione civile è tornata a Villafranca per un nuovo sopralluogo nel forlivese, una delle zone più colpite dall’ultima ondata di maltempo, a causa della rottura dell’argine del fiume Montone, chiusa nella serata di ieri.

Nella zona invasa dall’acqua, sono 50 i volontari della Protezione civile regionale impegnati al momento, al fianco dei Vigili del fuoco, – oltre 150 invece quelli al lavoro in tutta la Regione – in particolare nelle operazioni di pulitura e svuotamento di strade, cantine e piani interrati. Non ci sono più persone sfollate.

Nell’abitato, le acque si sono ritirate e le strade stanno tornando percorribili. Dalla tarda mattinata sono in funzione due idrovore in due punti sui canali Lama e Tratturo che pompano l’acqua oltre il Canale Emiliano-Romagnolo. Nel pomeriggio sarà completato l’intervento di messa in sicurezza su lato di Faenza.

È stato inoltre attivato, sempre a Villafranca, presso l’Istituto professionale statale per l’agricoltura un infopoint avanzato per tutte le informazioni ai cittadini (servizi comunali, anagrafe, assistenza sociale ecc) che si raccorda con la postazione mobile di comando e coordinamento dei Vigili del fuoco e funge anche da centro di accoglienza.

Volontari di Croce Rossa Italiana, in raccordo con la Polizia municipale e con il supporto dei Servizi territoriali dell’Agenzia regionale, stanno svolgendo un servizio di assistenza porta a porta alle categorie più deboli, occupandosi di fornitura a domicilio di farmaci, latte artificiale e vari presidi indispensabili a bambini, anziani e disabili, oltre a fare una ricognizione sulle richieste di assistenza.

È in corso anche la consegna a domicilio dei pasti per 16 nuclei famigliari, già seguiti precedentemente dai servizi socio-assistenziali. In giornata un elicottero dei Vigili di fuoco sorvolerà l’area di Villafranca acquisendo immagini e filmati, utili a valutare entità e caratteristiche dell’area allagata e dei fabbricati coinvolti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.