PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le Rubriche di PiacenzaSera.it - Civico 11

Cronache dal Cuncertass: intervista agli “Arbos”

Altro che Festival Bar o Wind Music Award, il primo maggio si è tenuto a Piacenza l’evento più sonoro e spumeggiante dell’anno: il mitico Cuncertass.

L’evento dà la possibilità ai gruppi piacentini di affermarsi, farsi conoscere e promuovere le loro canzoni, deliziandoci con della buona musica “made in Piacenza”. Dopo la loro esibizione sul palco, abbiamo fermato qualche gruppo per fare qualche domanda.

Vogliamo iniziare parlandovi di un gruppo molto particolare: gli “Arbos” Ci appostiamo al tavolo e iniziamo l’intervista a Lorenzo Calza, front man del gruppo.

Quale è il nome dei componenti e il loro ruolo?
Lorenzo Calza fa il cantante
Antonio Isu è alla chitarra
Massimiliano Passarella al basso
Davide Bonfanti suona la ghironda (cordofono a corde strofinate da un disco, è uno strumento di origine medioevale) e la tromba
Adriano Pitzalis che suona i tamburi.

Da quanto suonate e perché avete iniziato?
Suoniamo da 4 anni. Abbiamo iniziato perché avevamo una grandissima voglia.

Come vi siete conosciuti?
Ci siamo conosciuti tramite amici, alcuni si sono conosciuti suonando.

Che musica ascoltate?
Ognuno ha dei gusti personali e li abbiamo uniti in un interessante mix che potremmo definire un punk rock con influenze folk.

Da cosa deriva il nome del gruppo?
Da una fabbrica piacentina che finì in autogestione alla fine degli anni ’70.

Che lavoro fate?
Il mio è lo sceneggiatore di fumetti

Molto socievoli e gentili, ringraziandoli del tempo che ci hanno concesso, ci hanno regalato il loro ultimo disco, così possiamo ascoltare la buona musica anche a casa o nella nostra redazione. Dopo la nostra intervista sono saliti sul palco e noi ci siamo goduti lo show.

Luca Tinelli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.