PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“La sinistra perde perché è ferma a 70 anni fa. La Lega invece pensa al futuro”

“La sinistra perde perché è ferma a 70 anni fa. La Lega invece pensa al futuro”.

Così Matteo Salvini, vice premier e ministro dell’Interno, infiamma i sostenitori che venerdì sera lo hanno atteso a Villa Braghieri di Castelsangiovanni (Piacenza) per la chiusura della campagna elettorale, sia per le Europee che per il rinnovo dell’amministrazione del capoluogo della Valtidone, dove il centrodestra sostiene il sindaco uscente Lucia Fontana.

Duemila i simpatizzanti della Lega a tributare un’accoglienza più che calorosa al loro leader, che si è subito fermato a salutare, ai piedi del palco, alcuni ragazzi disabili. Salvini, affiancato dal candidato piacentino della Lega alle Europee, Manuel Ghilardelli, si dice sicuro di riuscire a trionfare anche nella “rossa” Emilia. “Non si capacitano – dice rivolto ai rappresentanti del centrosinistra – di vederci riempire le piazze che consideravano essere casa loro. La sinistra perde perché è ferma a 70 anni fa”.

Sul palco, insieme al leader della Lega, il consigliere regionale Matteo Rancan, e i parlamentari Elena Murelli e Pietro Pisani. Il Ministro dell’Interno ha poi voluto ricordare l’impegno delle forze dell’ordine.

“Domenica la storia dell’Europa può cambiare, dipende da ciascuno di voi – ha aggiunto -. Ci sono ancora troppi indecisi, che non sanno se andare a votare e cosa votare. L’Europa viene vista come una realtà troppo distante, dalla vita di tutti i giorni, invece può incidere su cose importanti, come la tutela dell’agroalimentare. “Pisarei e fasò vanno bene, ma che i fasò – dice Salvini – che siano di casa nostra”.

Tanti i temi toccati durante il comizio, dall’immigrazione (“Bloccherò ancora le navi che vorranno entrare nei nostri porti, che mi indaghino pure”), all’abolizione della legge Fornero, ai “risultati positivi ottenuti da quota 100”, alla necessità di “dare un futuro più certo ai giovani, sotto il profilo della stabilità lavorativa”, fino alla “diminuzione della la pressione fiscale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.