PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trionfo della Lega, a Piacenza arriva al 45,3 per cento. Primo partito in Emilia

Trionfo della Lega in provincia di Piacenza: il Carroccio alle elezioni europee raggiunge la quota record del 45,3 %. Secondo partito è il Pd con il 19,4, terzo il Movimento 5 Stelle al 9,7 %. Seguono Forza Italia al 7,7 tallonata da Fratelli d’Italia al 6,6. +Europa è al 4,5 %.

A confermare l’exploit il raffronto con le politiche del marzo 2018 quando la Lega aveva ottenuto il 27,5 %, mentre il secondo partito in provincia di Piacenza era il Movimento 5 Stelle (23,2 %), terzo il Partito Democratico al 17,6 %.

Nel capoluogo Piacenza, la Lega raccoglie meno che in provincia, con il 38,2 %, mentre il Pd arriva al 23,6. Il Movimento 5 Stelle supera il 10 %. Forza Italia e Fratelli d’Italia appaiati al 7, mentre +Europa sfiora il 6.

In Emilia Romagna la Lega è primo partito con il 33,7 per cento e la provincia di Piacenza è quella dove si registra la performance migliore per Salvini. Il Partito Democratico ottiene il 31,2 % e il Movimento 5 Stelle si ferma al 12,9. Il Carroccio è primo partito anche a Modena, Parma, Rimini, Ferrara, Forlì.

Lo scrutinio delle elezioni europee nei 303 seggi della provincia di Piacenza si è concluso a notte fonda.

LE PREFERENZE – Nessuno dei candidati piacentini ha raccolto sufficienti preferenze per approdare al Parlamento Europeo.

Sul fronte delle preferenze primo in provincia di Piacenza Matteo Salvini con oltre 12mila, mentre il candidato locale della Lega Manuel Ghilardelli arriva 4mila 688 (5766 in totale all’ultimo posto nella lista della Lega della Circoscrizione Nord Est).

L’altro candidato piacentino Francesco Rolleri in corsa con +Europa ne raccoglie in provincia 2053 e in totale 2351.

Il terzo candidato di Piacenza, Francesco Papa di Forza Italia si ferma al 398 in provincia e 620 nel complesso.

Nel Partito Democratico, che non aveva candidati locali, affermazione di Carlo Calenda in provincia di Piacenza con 4974, a seguire Elisabetta Gualmini con 1842 e Maria Cecilia Guerra con 1141.

Lo spoglio nei 30 comuni dove si è votato inizia invece lunedì alle 14.

Ecco il quadro complessivo (voti e percentuale) delle elezioni europee:

LEGA SALVINI PREMIER 62.647 45,31
PARTITO DEMOCRATICO 26.890 19,45
MOVIMENTO 5 STELLE 13.533 9,79
FORZA ITALIA 10.707 7,74
FRATELLI D’ITALIA 9.220 6,67
+EUROPA – ITALIA IN COMUNE – PDE ITALIA 6.319 4,57
EUROPA VERDE 2.836 2,05
LA SINISTRA 1.960 1,42
PARTITO COMUNISTA 1.402 1,01
PARTITO ANIMALISTA 862 0,62
CASAPOUND ITALIA – DESTRE UNITE 522 0,38
PARTITO PIRATA 340 0,25
POPOLO DELLA FAMIGLIA – ALTERNATIVA POPOLARE 335 0,24
FORZA NUOVA 249 0,18
POPOLARI PER L’ITALIA 226 0,16
SVP 114 0,08
PPA MOVIMENTO POLITICO PENSIERO AZIONE 109 0,08

I DATI DELLA PREFETTURA

I COMMENTI – Murelli e Pisani (Lega): «E’ stato capito il nostro impegno, ora avanti con il contratto di Governo»

I parlamentari Murelli e Pisani (Lega): «Grazie ai piacentini per la fiducia, è uno sprone per andare avanti. Siamo il primo partito in Italia e in Emilia Romagna, adesso flat tax, infrastrutture e autonomia»

(Piacenza, 27 mag. 2019) – «Una Lega al 45,3 per cento in provincia di Piacenza, e al 33,8 in regione, è un record che resterà nella storia. Il nostro impegno non muta: avanti con i punti del contratto di Governo per cambiare questo Paese e l’Europa». E’ evidente la soddisfazione dei parlamentari del Carroccio, la deputata Elena Murelli e il senatore Pietro Pisani, per i risultati della Lega alle Europee.

«Grazie a tutti i piacentini per la fiducia – ha affermato Murelli – il nostro programma non è formato solo da promesse. Come avete visto, continueremo a essere presenti sul territorio per dare risposte ai cittadini. A livello di governo, continueremo con il contratto – su tutto flat tax, infrastrutture e autonomia – e con questi numeri ora l’Europa non potrà ignorarci: meno austerità e più considerazione dell’Italia a livello europeo e internazionale».

Secondo Pisani, «i cittadini hanno capito il nostro impegno e con questi voti ci spronano ad andare avanti per la strada giusta. Ora lavoreremo per il raggiungimento degli obiettivi, a partire da quelli indicati nel contratto di Governo».

PD: “NOSTRO RISULTATO OLTRE LE ASPETTATIVE” – “Il risultato ottenuto dalla lista “PD-Siamo Europei” va oltre le aspettative con il 22,69% a livello nazionale. La sorpresa viene semmai dal risultato di così ampie proporzioni della Lega a cui ha corrisposto il tracollo dei 5 stelle”. Questo il commento del Partito Democratico di Piacenza.

“Sul piano europeo i sovranisti, con la Lega in Italia, pur fermandosi ben sotto alle loro aspettative rischiano  di far rimanere l’Italia ai margini dell’Europa. Siamo particolarmente soddisfatti dell’elezione nel Parlamento europeo dei nostri  candidati regionali, oltre al capolista Carlo Calenda, Elisabetta Gualmini e Paolo De Castro che, inseristi nell’area europeista del parlamento consolideranno un efficace rapporto con il sistema paese”.

“A livello locale la lista “PD-Siamo Europei” migliora il risultato del Pd alle elezioni politiche anche grazie all’accordo elettorale con Articolo 1 ponendo le premesse per costruire l’unica alternativa alle destre in un nuovo bipolarismo”.

AFFLUENZA DEFINITIVA – Il dato definitivo dell’affluenza alle europee in provincia di Piacenza è del 64,41 %. Si registra dunque una contrazione rispetto al 2014, quando aveva votato il 65,71 degli aventi diritto.

Nel solo Comune di Piacenza l’affluenza è stata invece del 60,64 %, esattamente come 5 anni fa.

Per quanto riguarda le elezioni comunali, l’affluenza media alla chiusura dei seggi è stata del 67,73% con un calo rispetto al 71,15 % del 2014.

Il Comune che ha fatto registrare la partecipazione più alta è Piozzano con il 81,9%, seguito da Corte Brugnatella con il 79,68% e da San Pietro in Cerro con il 76,38%.

I Comuni dove si è votato di meno sono Morfasso con il 36,29%, Zerba con il 40,34 % e Ottone con il 42,26%.

Dalla Prefettura di Piacenza arriva l’aggiornamento sui dati relativi all’affluenza al voto per le Elezioni Europee e Comunali a Piacenza e provincia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.