PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Primo colpo per l’Assigeco, da Cento arriva Giovanni Gasparin

Assigeco Piacenza piazza il suo primo colpo di mercato e sceglie per lo spot di guardia Giovanni Gasparin, giocatore fortemente voluto dal general manager Andrea Bausano e da coach Gabriele Ceccarelli.

Nei progetti della coppia biancorossoblu, infatti, – sottolinea la società – Gasparin è un tassello imprescindibile nella costruzione della futura squadra, non solo per le sue qualità tecniche ma anche per il suo grande entusiasmo ed agonismo che mette ogni volta che scende in campo.

Giovanni Gasparin, esterno vicentino classe 1991 per 190 cm, ha disputato l’ultima stagione di serie A2 vestendo la maglia della Baltur Cento, griffando 9.8 punti, 3.9 rimbalzi e 2.9 assist in 29 minuti di media con il 38% nel tiro da 3, 55% nel tiro da 2 e 84% nei tiri liberi.

Gasparin conosce molto bene Piacenza, in quanto ha vestito sia la maglia della Pallacanestro Piacentina nella stagione 2013/14 sia la maglia Bakery dal 2014 al 2016.

CARRIERA – Giovanni Gasparin inizia la propria carriera nel settore giovanile del Basket Rimini e poi in prima squadra dove esordisce in serie A2 nel 2010/11. Nel 2012 è sempre a Rimini nei Crabs in serie B prima di approdare in serie A2 nel 2013 con i Biancoblu Basket Bologna.

Nella stagione 2013/14 si alterna tra Rimini e Pallacanestro Piacentina in serie B, prima di vestire la maglia Bakery Piacenza per 2 anni consecutivi, il primo in A2 Silver, il secondo in B. Nella stagione 2016/17 passa alla Paffoni Omegna in serie B dove segna 15 punti di media che valgono la chiamata in serie A2 all’Andrea Costa Imola nella stagione successiva, prima dell’esperienza centese nel passato campionao di serie A2.

Foto legapallacanestro.com

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.