PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Tutelare presidi territoriali di Iren ed Enel” La lettera dei sindacati ai candidati sindaco

Pubblichiamo la lettera aperta scritta a tutti i candidati sindaco in corsa alle amministrative del 26 maggio in cui i sindacati che si occupano di servizi come quello elettrico, del gas e dell’acqua (Filctem Cgil, Flaei e Femca Cisl e Uiltec Uil) chiedono ai candidati la tutela dei presidi territoriali di Iren ed Enel.

IL TESTOFra poche settimane i cittadini andranno a votare per rinnovare l’impegno politico volto a migliorare la situazione del proprio Territorio. Come Organizzazioni sindacali riteniamo strategico e fondamentale, per il futuro del Territorio, il governo dei servizi pubblici essenziali quali il servizio elettrico, del gas e dell’acqua.

Nella nostra provincia operano due grandi aziende, Iren ed Enel,  che si occupano di questi settori essenziali per i cittadini. Su entrambi i fronti l’attenzione è altissima, sia delle parti sociali sia dei cittadini, a fronte di riorganizzazioni che stanno imponendo la chiusura di alcuni presidi territoriali (sede distaccata ENEL di Ponte dell’Olio, presidio IREN di Albarola, creazione della nuova unità operativa ENEL Fiorenzuola-Fidenza e tentativo di chiudere sede distaccata ENEL di Castel San Giovanni, scongiurata grazie alle OO.SS).

L’introduzione di nuove tecnologie è sovente la motivazione di queste scelte che, in realtà, arrivano, a nostro avviso, dalla precisa volontà di praticare “tagli lineari” per produrre risparmi su larga scala che non possiamo in alcun modo condividere.

Riteniamo, invece, che il presidio del territorio attraverso personale che ben conosce le zone in cui opera, e che lavora attraverso mezzi strumentali adeguati sia fondamentale per dare una risposta rapida ed efficace alle problematiche dei cittadini.

Visto anche il susseguirsi di eventi emergenziali come gelicidi, siccità, alluvioni e altri eventi imponderabili ma sempre più spesso “estremi” che colpiscono la nostra provincia, riteniamo che una qualsiasi forma di “smobilitazione” di Enel ed Iren dal territorio sia una scelta inconcepibile.

Le chiediamo, quindi, fra gli impegni che prenderà con gli elettori, quale sia la sua posizione nei confronti di ENEL ed IREN, di battersi per garantire servizi di qualità nel suo Comune. Ci permettiamo di ritenere che una sua pubblica risposta alla nostra richiesta contribuisca a portare il dibattito elettorale su temi di concreto interesse per la cittadinanza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.