PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Verde pubblico, il sindaco: “Situazione incresciosa, verifiche in corso”

“E’ una situazione incresciosa che purtroppo come Amministrazione ben conosciamo e da giorni stiamo già verificando con gli uffici dei vari settori interessati se e dove siano rintracciabili le responsabilità di questi evidenti ritardi. Sono mortificata di quanto sta accadendo, perché l’amministrazione ha sempre inteso porre grande attenzione ai temi del verde e dell’ambiente”.

E’ il Sindaco Patrizia Barbieri a intervenire in prima persona nella vicenda della gestione del verde pubblico: “Da diversi giorni – aggiunge – stanno operando alcune squadre di emergenza nel tentativo di risolvere le situazioni più critiche, in particolare quelle legate alla sicurezza viabilistica sulle principali arterie di accesso alla città, e nelle scuole per permettere ai ragazzi di uscire nei giardini all’aperto”.

“Sono comunque consapevole che le problematiche legate a questi ritardi siano ben più ampie e ci auguriamo che quanto prima si possa partire con i piani di sfalcio e pulizia di tutte le aree verdi della città”.

“Certo, quelle criticità che si registrano sono fonte per me di grande dispiacere e di rincrescimento nei confronti di tutta la cittadinanza – conclude il Sindaco -. Mi auguro che in poco tempo si possa ritornare alla normalità; ma certo questo non ci farà desistere dal verificare e portare alla luce tutte le eventuali responsabilità”.

PRC: “La Giunta Comunale curi le aree verdi cittadine!” – Sul tema interviene anche Rifondazione Comunista: “Ormai siamo a metà maggio con la stagione primaverile nel pieno, e Piacenza sembra diventata una foresta pluviale – affermano -. I diversi giardini comunali sono abbandonati a se stessi, con l’erba incolta che ormai raggiunge le ginocchia, e pure le strade non se la passano meglio: il fogliame delle piante impedisce ormai di utikizzare i marciapiede e più di una panchina risulta inutilizzabile perché ricoperta di arbusti”.

“Vero è che da molti cittadini è arrivata, alle ultime elezioni comunali, la richiesta di aumentare il verde a disposizione, ma non crediamo che non curare quello attualmente prese te sia la soluzione ideale. Come circolo cittadino di Rifondazione Comunista denunciamo l’attuale stato di abbandono in cui versano le aree verdi della città e chiediamo alla giunta Barbieri di intervenire e riferire sull’accaduto al più presto. Non è possibile che la città venga ridotta a una foresta selvatica. Probabilmente la voglia di risparmiare della giunta, e della sindaca stessa, è un po’ sfuggita di mano”.

“Rifondazione dice no alla cementificazione della città, ma dice ugualmente no allo stato di degrado del verde. Se questo è il concetto di “cambiamento” di questa giunta allora è proprio il caso di dire che “si stava meglio quando si stava peggio””.

“Le scuse avallate dalla sindaca Barbieri sono semplicemente inadeguate – aggiungono ancora -. La manutenzione del verde, è un’attività ordinaria e che il Comune avrebbe dovuto prevedere da mesi al taglio dell’erba, senza aspettare che i cittadini si lamentassero dello stato di abbandono in cui sono lasciate tale aree. Sentir parlare di accertamenti di responsabilità, poi, è ancor più ridicolo perché le responsabilità sono palesi a tutti.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.