PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dalla narrativa ai gialli, ecco i consigli per una estate letteraria

È arrivata la bella stagione, tempo di vacanze e anche di libri, dai gialli alla narrativa, passando per i vincitori di premi e gli autori più letti: ecco i consigli dei librai di Piacenza per un’estate letteraria.

FAHRENHEIT 451 – È una libreria indipendente nel cuore della città, al suo interno potrete trovare uscite particolari e di nicchia, per quest’estate consigliano titoli che potranno accontentare anche i lettori più avidi.

Per chi ama la narrativa, imperdibile è il best-seller I leoni di Sicilia di Stefania Auci, edito da Nord, primo volume della saga familiare Saga dei Florio, dedicata al celebre clan siciliano di fine settecento. Interessante anche Come muoversi tra la folla di Camille Bordas, edito da SEM, un romanzo che immerge i lettori nella vita interiore di un ragazzo alle prese con la scoperta che anche gli adulti spesso sono smarriti quanto lui.

Per chi ama la natura e le piante si consiglia Il sussurro del mondo di Richard Powers, edito da La nave di Teseo, protagonista è una ribelle dottoranda in botanica, che fa una scoperta sensazionale che potrebbe rappresentare il disvelamento del mistero del mondo, il compimento di una vita spesa a guardare e ascoltare la natura.

Dalla penna del noto Paolo Colagrande esce un nuovo, intrigante, romanzo edito Einaudi e finalista al premio Campiello: La vita dispari, una pirotecnica, profonda ed esilarante parabola umana di un ragazzino che vede solo una metà del mondo, destinato a diventare un adulto che vive solo a metà. E se metà fosse meglio di tutto? Per concludere la categoria narrativa abbiamo Doppio vetro di Halldóra Thoroddsen per Iperborea, vincitore del Premio della Letteratura Europea 2017. È un romanzo sorprendente, una storia d’amore e rimpianto tra il fuoco e i ghiacci d’Islanda, un inno struggente alla vita.

Un genere tipicamente estivo, che non può mancare sotto l’ombrellone, è senza dubbio il giallo. Il primo titolo da non perdere è Ninfa dormiente di Ilaria Tuti, edito da Longanesi. Dopo Fiori sopra l’inferno torna la commissaria di polizia Teresa Battaglia in un poliziesco ambientato in Friuli, con un’ambientazione suggestiva e quasi selvaggia. Da non perdere anche Le parole di Sara di Maurizio de Giovanni, per Rizzoli, in cui ritroviamo Sara Morozzi, detective nata dal padre dei Bastardi di Pizzofalcone. Nota ai lettori dal precedente Sara al tramonto, la protagonista è una poliziotta in pensione, che se ne sta da sempre a osservare le vite degli altri per carpirne i segreti.

Ultimo romanzo giallo della lista è La versione di Fenoglio di Gianrico Carofiglio, edito da Einaudi. Il libro narra l’incontro fra un ragazzo e un anziano investigatore, in un intreccio di racconti polizieschi che è al tempo stesso un manuale sull’arte dell’investigazione.

Infine, due consigli per gli appassionati di romanzi storici. Dopo le fiamme, dello spagnolo Fernando Aramburu edito da Guanda, in cui il tema centrale è quello dei conflitti nei Paesi Baschi e del rapporto fra vittime e carnefici e La moglie del santo del piacentino Corrado Occhipinti Confalonieri per Minerva Edizioni, incentrato sulla vita di San Corrado Confalonieri, raccontata da un discendente della nobile casata.

FELTRINELLI – Anche alla libreria Feltrinelli consigliano alcuni libri gialli, oltre che titoli di narrativa. Immancabile è l’ultima uscita di Andrea Camilleri, Il cuoco dell’Alcyon, edito da Sellerio, nuova aggiunta alla fortunata serie del commissario Montalbano.

A seguire Il collegio, di Tana French per Einaudi, un thriller che ha per protagonista Stephen Moran, che ha l’obiettivo di entrare a far parte della sezione omicidi della polizia di Dublino. Lavorando sul caso di un ragazzo trovato ucciso l’anno prima nel collegio più prestigioso d’Irlanda, Moran si troverà invischiato in una rete di gelosie, violenze e misteri.

Infine troviamo Glenn Cooper con Il sigillo del cielo edito da Nord, continuando la saga di Cal Donovan. Il protagonista scopre che la madre è morta durante un furto avvenuto nella sua proprietà e pochi giorni dopo trova quello che i ladri stavano cercando, un oggetto che porta con sé un segreto antico e terribile, che Cal sarà costretto a proteggere.

Per la sezione narrativa, invece, viene ancora una volta suggerito I leoni di Sicilia di Stefania Auci, seguito da Persone normali di Sally Rooney, autrice di Parlarne tra amici, per Einaudi. I protagonisti del nuovo romanzo sono una coppia di giovani irlandesi che si conoscono fra le mura di un liceo di provincia, per poi spostarsi al Trinity College di Dublino. Per chi vuole conoscere una storia insolita, consigliato Il silenzio dei miei passi del piacentino Claudio Pelizzeni, edito da Sperling & Kupfer. L’autore ha percorso gli oltre duemila chilometri che separano Bobbio, nell’Appennino piacentino, da Santiago di Compostela facendo voto di silenzio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.