PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le Rubriche di PiacenzaSera.it - Rotary

Interclub Rotary con donazione di microcristalli al museo geologico Cortesi foto

Gruppo Piacentino

(distretto 2050)

IL BLOG

Interclub Rotary Fiorenzuola d’Arda con Rotary Forlì a Castell’Arquato e al Castello di S. Pietro in Cerro. Donazione di micro cristalli al Museo Geologico Cortesi

Bella e interessante iniziativa interclub che ha visto lo scambio della visita fatta nell’aprile 2018 dal Rotary Club Fiorenzuola d’Arda al Rotary Forlì. Una numerosa comitiva di amici rotariani forlivesi (ben 31 persone) guidata dal presidente Claudio Cancellieri è arrivata in pullman a Castell’Arquato accolta dal presidente del nostro sodalizio Marcello Redaelli, assieme ad altri componenti del direttivo e un gruppo di soci.

La visita è iniziata nella parte alta del caratteristico borgo medioevale e, sotto la guida della socia Tiziana Meneghelli, i partecipanti hanno potuto ammirare con particolare interesse il Palazzo del Podestà (sede del Comune), la trecentesca Rocca Viscontea e la Collegiata, il tutto di chiara impronta medioevale (ricordiamo che da una recente trasmissione di Raitre sui 20 borghi più belli d’Italia, Castell’Arquato è risultato 8° in una apposita classifica); la comitiva dei due Rotary si è poi recata nel vicino Museo Geologico Cortesi (molto interessante) ospitato in un edificio del cinquecento ex Ospedale S. Spirito: qui hanno fatto gli onori di casa il direttore Carlo Francou e l’Assessore alla Cultura del Comune di Castell’Arquato, Carla Inzani, accompagnata dal consigliere Franco Ticchi.

Tutti hanno potuto osservare i pezzi più significativi del ricco patrimonio di reperti fossili del periodo Piacenziano (fra 3.5 e 2.5 milioni di anni fa). Nel corso di tale visita si è svolto un evento molto importante per il Rotary Fiorenzuola, cioè la consegna ufficiale al Museo di 100 pezzi di microminerali che sono andati ad arricchire la già numerosa collezione della famiglia Tezza: questo service è stato molto apprezzato dalla direzione del museo e dai rappresentanti del Comune di Castell’Arquato.

Il gruppo è ritornato (con una breve sosta davanti alla casa natale del librettista e compositore Luigi Illica) in piazza, sempre sotto la guida di Meneghelli, per portarsi nella Collegiata e ammirare l’interno, in particolare la cappella ricoperta da pregevoli affreschi quattrocenteschi, molto apprezzati. La piacevole gita è proseguita presso il caratteristico Ristorante Stradivarius a metà paese e appartenente alla nota famiglia di liutai. Nel corso del pranzo si sono alternati i saluti dei due presidenti rotariani con lo scambio dei gagliardetti e reciproci omaggi. I caratteristici piatti tipici del posto sono stati accompagnati da una accurata scelta di vini biologici del territorio illustrati dal socio del Rotary Fiorenzuola Fabio Tavazzani.

Nel pomeriggio la comitiva si è recata a S. Pietro in Cerro per visitare il quattrocentesco Castello, collocato in piena pianura della bassa piacentina. Qui ha fatto da cicerone il socio Franco Spaggiari, proprietario del Castello. Si tratta di un maniero che, grazie al sapiente e appassionato lavoro di restauro voluto dallo stesso Spaggiari, è ora possibile visitare: uno dei pochi Castelli del “periodo di transizione” che testimonia due diverse, successive, tecniche di cannoneggiamento.

Tutti gli amici rotariani dei due sodalizi sono stati piacevolmente sorpresi dalla visita, nei sotterranei del castello, della mostra permanente di 45 guerrieri in terracotta e in altezza naturale, riproduzione certificata delle statue dell’esercito di Xi’an” ,in Cina, patrimonio dell’Umanità.

La visita volge al termine e il tramonto avvolge i colori caldi del Castello con il bellissimo parco circostante. Con le ultime foto e scambio di saluti e auguri i partecipanti dell’ intensa giornata si sono lasciati per iniziare il viaggio di ritorno alle proprie destinazioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.