PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La festa dei carabinieri “Non siamo uomini di guerra, ma esempi per il rispetto della legge” fotogallery

E’ cominciata puntuale alle ore 10, la tradizionale Festa dell’Arma dei Carabinieri in occasione del 205° Anniversario della Fondazione.

La festa dell'Arma dei carabinieri a Piacenza

Alla Caserma “Paride Biselli” di viale Beverora, alla presenza delle autorità, il Colonnello Michele Piras (nel video sopra), Comandante Provinciale dei Carabinieri di Piacenza, ha tenuto il discorso ufficiale, nel corso del quale ha sottolineato lo spazio dato ai giovani nella celebrazione “per insegnare una verità che parla di rispetto del prossimo, dell’uomo, delle leggi che non ci porterebbero mai a combattere un altro uomo”.

“Come dico sempre, noi carabinieri non vorremmo mai colpire l’altro e se lo facciamo, lo facciamo per difenderci e soprattutto per difendere. Chi ci addita come uomini di guerra, è colui che forse non avrebbe mai il coraggio di combattere”.

“Sono qui per la prima volta a Piacenza davanti a voi – ha proseguito – e siete sempre più numerosi di anno in anno, perchè evidentemente ci siamo sopportati e rispettati. Intorno alla bandiera, che è il nostro simbolo, ci sono i miei uomini. Ringrazio le autorità presenti, le onorevoli De Micheli e Murelli, e saluto il nostro Prefetto, l’ho visto metterci la faccia nell’affrontare il suo ruolo di indirizzo e coordinamento, e l’autorità giudiziaria con la quale collaboriamo in maniera leale, al suo fianco combattiamo una battaglia che talvolta ci vede soli”.

“Ai cittadini chiediamo di non avere paura di denunciare, – ha rimarcato Piras -, mi fa rabbia sentire qualche volta un cittadino che si rassegna e allearsi con la persona sbagliata. Il nostro compito è infinitamente grande, bisogna far capire alle persone che lo Stato è più forte e che la giustizia sta da quella parte. E questo si fa anche con il rispetto delle piccole cose. Penso che un carabiniere come un padre debba essere un uomo giusto, debba essere l’esempio affermando per primo il rispetto della legge, in modo genuino e in modo vero, suggerendo così all’altro che sia giusto essere in quel modo”.

E’ stato schierato un reparto di formazione composto dai Carabinieri del Comando Provinciale ed una mostra statica dei mezzi in dotazione ai reparti operanti nel nostro territorio; è stata data lettura del messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dell’Ordine del Giorno del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Gen. C.A. Giovanni Nistri e, dopo il saluto del Comandante Provinciale, è in programma la consegna dei riconoscimenti ai militari particolarmente distintisi nell’attività di servizio.

I RICONOSCIMENTI – Nel corso della cerimonia sono state consegnate le ricompense ai militari distintisi in importanti operazioni contro la criminalità comune in servizio al Reparto Operativo del Comando Provinciale, alle Compagnie di Piacenza, Fiorenzuola d’Arda e Bobbio.

Encomio del Comandante della Divisione Unità Specializzate al:

Maggiore Stefano BEZZECCHERI – Comandante della Compagnia di Piacenza.

“UFFICIALE ADDETTO A COMANDO CARABINIERI ANTIFALSIFICAZIONE MONETARIA, EVIDENZIANDO SPICCATE CAPACITÀ PROFESSIONALI E PERSEVERANTE IMPEGNO, COORDINAVA, PARTECIPANDOVI AD ALCUNE FASI, UN’ATTIVITÀ DI INDAGINE SVOLTA CONGIUNTAMENTE A COMANDO DI STAZIONE TERRITORIALE E, IN REGIME DI COOPERAZIONE INTERNAZIONALE, IN COLLABORAZIONE CON EUROPOL E COLLATERALI ORGANI DI POLIZIA ESTERI, CHE PERMETTEVA DI SGOMINARE UN’ORGANIZZAZIONE CRIMINALE TRANSNAZIONALE COMPOSTA DA SOGGETTI DI NAZIONALITÀ ROMENA, DEDITA ALLA MANOMISSIONE DI SPORTELLI BANCOMAT MEDIANTE SKIMMING E SUCCESSIVA CLONAZIONE DI CARTE DI PAGAMENTO, ALLA FRODE INFORMATICA, ALLA RICETTAZIONE E FALSIFICAZIONE DI DOCUMENTI NONCHÉ AL FURTO E RICICLAGGIO DI VEICOLI DI LUSSO. NEL CORSO DELL’OPERAZIONE VENIVANO EFFETTUATI 17 ARRESTI IN FLAGRANZA IN ITALIA E ALL’ESTERO, ESEGUITE 5 ORDINANZE DI CUSTODIA CAUTELARE EMESSE DALL’A.G. ITALIANA, DEFERITE IN STATO DI LIBERTÀ 14 PERSONE, NONCHÉ SEQUESTRATI DENARO CONTANTE E ATTREZZATURE UTILIZZATE PER L’ILLECITA ATTIVITÀ. IL POSITIVO ESITO DELLE INVESTIGAZIONI, CUI VENIVA CONFERITO AMPIO RISALTO MEDIATICO, CONTRIBUIVA AD ACCRESCERE IL PRESTIGIO DELL’ARMA SIA IN AMBITO NAZIONALE CHE INTERNAZIONALE”.

territorio nazionale ed estero, agosto 2014 – aprile 2016

 

Encomio del Comandante della Legione Carabinieri Emilia Romagna al:

  • Luogotenente C.S. Camillo CALÌ
  • Luogotenente Francesco ZERMANI
  • Appuntato Scelto Q.S. Fabio CONSORTI
  • Appuntato Scelto Giuseppe MANCA

Comandante in S.V. e addetti al Nucleo Investigativo di Piacenza

  • Luogotenente Giovanni ODDONIN BETTAS
  • Magg. Adamo FURI

All’epoca addetti al Nucleo Investigativo di Piacenza

“COMANDANTE/ADDETTO DI NUCLEO INVESTIGATIVO E DI STAZIONI CAPOLUOGO E DISTACCATA, EVIDENZIANDO ELEVATA PROFESSIONALITÀ, FORTE DETERMINAZIONE E BRILLANTE INTUITO INVESTIGATIVO, FORNIVA DETERMINANTE CONTRIBUTO A COMPLESSA ATTIVITÀ INVESTIGATIVA SVILUPPATASI A SEGUITO DI UNA CRUENTA RAPINA A MANO ARMATA CONSUMATA AI DANNI DI UN PORTAVALORI. L’OPERAZIONE CONSENTIVA, IN BREVE TEMPO, DI INDIVIDUARE E TRARRE IN ARRESTO TRE MALFATTORI, DEFERITE IN STATO DI LIBERTÀ ALTRI 2 CORREI, NONCHÉ DI RECUPERARE L’INTERA REFURTIVA”.

PIACENZA E PROVINCIA, PROVINCIA DI MILANO – 22 APRILE 2016 – 17 OTTOBRE 2016

 

Encomio del Comandante della Legione Carabinieri Emilia Romagna al:

  • Luogotenente C.S. Ercole DALLOSPEDALE
  • Maresciallo Maggiore Massimo PEPE
  • Vice Brigadiere Giuseppe LIGUORI

addetti al Nucleo Operativo e Radiomobile di Piacenza.

  • Maresciallo Capo Salvatore RUSSO
  • Brigadiere Capo Alessandro DATI
  • Sc. Lorenzo SIGNORILE
  • Appuntato Antonio GALASSO

allora addetti al Nucleo Operativo e Radiomobile di Piacenza.

“ADDETTO A NUCLEO OPERATIVO E RADIOMOBILE DI COMPAGNIA CAPOLUOGO, DANDO PROVA DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ, LODEVOLE SPIRITO DI SACRIFICIO E NON COMUNI DOTI INVESTIGATIVE, CONDUCEVA COMPLESSA ATTIVITÀ D’INDAGINE CHE CONSENTIVA DI DISARTICOLARE UN SODALIZIO CRIMINALE DEDITO ALLA COMMISSIONE DI FURTI IN DANNO DI AZIENDE E PROVVEDIMENTI RESTRITTIVI, IL DEFERIMENTO IN STATO DI LIBERTÀ DI ULTERIORI DUE CORREI E IL SEQUESTRO DI INGENTE REFURTIVA”.

PROVINCE DI PIACENZA, MODENA, BRESCIA E ALESSANDRIA – MARZO 2016 – MARZO 2018.

 

Encomio del Comandante della Legione Carabinieri Emilia Romagna al:

  • Maresciallo Maggiore Roberto GUASCO
  • Appuntato Floriano ARMENTI
  • Carabiniere Scelto Salvatore RANDAZZO
  • Carabiniere Maurizio BROLLINI

Comandante e addetti alla Stazione Carabinieri di Rivergaro.

  • Maresciallo Capo Giuliano BACCIOLI
  • Vice Brigadiere Salvatore SANTORO

Allora addetti alla Stazione Carabinieri di Rivergaro

“COMANDANTE/ADDETTO DI STAZIONE DISTACCATA, DANDO PROVA DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ, LODEVOLE SPIRITO DI SACRIFICIO E NON COMUNI DOTI INVESTIGATIVE, CONDUCEVA COMPLESSA ATTIVITÀ D’INDAGINE FINALIZZATA A DISARTICOLARE UN SODALIZIO CRIMINALE DEDITO ALLO SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI. L’OPERAZIONE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI 9 PERSONE E IL SEQUESTRO DI CONSISTENTE QUANTITATIVO DI DROGA”.

PIACENZA E PROVINCIA – SETTEMBRE 2017 – LUGLIO 2018

 

Encomio del Comandante della Legione Carabinieri Emilia Romagna al:

  • Brigadiere Capo Giuseppe TRIO
  • Vice Brigadiere Bruno D’ONOFRIO

Addetti al Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Fiorenzuola d’Arda

“ADDETTO A NUCLEO OPERATIVO E RADIOMOBILE DI COMPAGNIA DISTACCATA, EVIDENZIANDO NON COMUNE SENSO DEL DOVERE, ELEVATA PROFESSIONALITÀ E FERMA DETERMINAZIONE, NEL CORSO DI SERVIZIO PERLUSTRATIVO INTERCETTAVA, UNITAMENTE AD ALTRO MILITARE, DUE MALVIVENTI AUTORI DI UNA RAPINA A MANO ARMATA IN DANNO DI UN ESERCIZIO COMMERCIALE, RIUSCENDO, DOPO CONCITATO INSEGUIMENTO, A TRARLI IN ARRESTO, A SEQUESTRARE LA PISTOLA UTILIZZATA PER COMMETTERE IL REATO ED A RECUPERARE L’INTERO BOTTINO”.

FIORENZUOLA D’ARDA (PC) E ALSENO (PC) – 04 FEBBRAIO 2017

Nel corso della cerimonia svoltasi a Bologna presso il Comando Legione Carabinieri “Emilia Romagna” sono state anche consegnate le seguenti ricompense:

Encomio del Comandante della Legione Carabinieri Emilia Romagna al:

  • Maresciallo Maggiore Roberto GUASCO
  • Vice Brigadiere Salvatore ESPOSITO
  • Appuntato Scelto Fabio RAZZINO
  • Appuntato Scelto Alfredo SIMONCINI
  • Carabiniere Scelto Salvatore RANDAZZO

Comandante e addetti alla Stazione Carabinieri di Rivergaro.

  • Vice Brigadiere Salvatore SANTORO

allora addetto alla Stazione Carabinieri di Rivergaro

“COMANDANTE/ADDETTO DI STAZIONE DISTACCATA, DANDO PROVA DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ, LODEVOLE SPIRITO DI SACRIFICIO E NON COMUNI DOTI INVESTIGATIVE, CONDUCEVA COMPLESSA ATTIVITÀ D’INDAGINE FINALIZZATA A DISARTICOLARE UN SODALIZIO CRIMINALE DEDITO ALLO SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI. L’OPERAZIONE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI 16 SOGGETTI, LA DENUNCIA IN STATO DI LIBERTÀ DI ULTERIORI   6 INDAGATI E IL SEQUESTRO DI DROGA”.

PROVINCE DI PIACENZA E PAVIA – OTTOBRE 2016 – GIUGNO 2017

 

Encomio del Comandante della Legione Carabinieri Emilia Romagna al:

  • Maggiore Emanuele LEUZZI

allora Comandante della Compagnia di Fiorenzuola d’Arda.

  • Maresciallo Maggiore Enrico SAVOLI
  • Maresciallo Maggiore Marcello MARIANO COTZA
  • Brigadiere Capo Cristiano VELUTI
  • Appuntato Scelto Giuseppe COZZA
  • Appuntato Davide MARCELLO
  • Carabiniere Scelto Germana GORTAN

Comandante e addetti al Nucleo Operativo e Radiomobile di Fiorenzuola d’Arda

“COMANDANTE DI COMPAGNIA DISTACCATA, COMANDANTE/ ADDETTO DI NUCLEO OPERATIVO E RADIOMOBILE DI COMPAGNIA DISTACCATA DANDO PROVA DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ, LODEVOLE SPIRITO DI SACRIFICIO E NON COMUNI DOTI INVESTIGATIVE, CONDUCEVA COMPLESSA ATTIVITÀ D’INDAGINE FINALIZZATA A DISARTICOLARE UN SODALIZIO CRIMINALE DEDITO ALLO SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI. L’OPERAZIONE DI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI 25 SOGGETTI, LA DENUNCIA IN STATO DI LIBERTÀ DI ULTERIORI 18 INDAGATI E IL SEQUESTRO DI UN RILEVANTE QUANTITATIVO DI EROINA E COCAINA”.

NORD ITALIA – NOVEMBRE 2015 – GENNAIO 2017

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.