PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Paintball, a Rivergaro la prima finale interregionale di Emilia Romagna e Marche foto

Più informazioni su

Il prossimo 7 luglio, nel centro sportivo gestito da ASD Paintball Piacenza a Pieve Dugliara (Rivergaro), si terrà per la prima volta nella storia di questo sport, la finale interregionale promo-Amatoriale FIDASC 3 contro 3, alla quale parteciperanno le squadre amatoriali vincitrici dei rispettivi tornei provinciali di tutte le società sportive dell’Emilia Romagna e Marche regolarmente iscritte alla Federazione (FIDASC) che regolamenta il Paintball nel registro Coni al pari di tutti gli altri sport.

Alla finale parteciperà anche la squadra piacentina che ha primeggiato durante il torneo provinciale amatoriale svoltosi l’11 di maggio, al quale hanno partecipato 9 squadre tutte formate da ragazzi e ragazze di Piacenza.

“L’importanza di questo tipo di tornei è molto elevata – fa sapere il presidente di Asd Paintball Gianmaria Buschi – dato che proprio dalla Federazione alla quale siamo iscritti è arrivata la richiesta di organizzare tornei per promuovere questo giovanissimo sport, partendo dalle categorie amatoriali, per poi proseguire con la carriera agonistica nei vari tornei a livello nazionale che già esistono (IPBS, WSXBALL)”.

“Il Paintball è uno sport molto giovane in Italia e sta raccogliendo sempre più consensi tra i giovani e meno giovani. Esiste già la nazionale italiana divisa in 3 categorie (Under19, Men e Over40), una coppa Italia e un campionato nazionale, riservati alle prime squadre senior di tutte le società registrate in Fidasc e Coni”.

“Questo sport, giocato in squadre da 3 o da 5 partecipanti (nelle competizioni ufficiali) o in numero anche di molto superiore nelle varie versioni ludico-amatoriali, consiste nel raggiungere il lato opposto del campo toccando il punto di partenza della squadra avversaria e, nel frattempo, eliminare la squadra avversaria “marcandone” i giocatori con delle Paintballs (palline di vernice colorata) atossiche e biodegradabili, “sparate” tramite appositi attrezzi sportivi detti “marcatori”. Le paintballs, colpendo i giocatori e rompendosi al loro impatto, rilasciano una discreta quantità di colore che ne decretano l’eliminazione. Il gioco viene praticato in totale sicurezza, dall’età di 7 anni in su”.

“La nostra società, sicuramente molto giovane – conclude Buschi -, conta già all’attivo tantissimi appassionati che partecipano assiduamente ai nostri tornei interni, svariati tesserati a livello amatoriale a agonistico. Abbiamo in forze 3 Arbitri Federali (i quali nella stagione 2018 hanno arbitrato durante gli eventi di maggior spicco a livello italiano, quali la finale di Coppa Italia 3vs3 a Pisa, la finale di campionato 5vs5 a Bologna e le prime 2 tappe dei campionati 2019); 2 tecnici federali, e, da quest’anno, Piacenza ha anche una squadra ufficiale (Piacenza Paintball Senior) che porta i colori della nostra città e sarà impegnata nei prossimi appuntamenti del torneo di “serie A” IPBS (Italian Paintball Series) a Modena, il 30 giugno 2019 e il 14 luglio 2019″.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.