PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie D, un’altra conferma per la Vigor Carpaneto: Matteo Rossini

Più informazioni su

Prende sempre più forma la nuova Vigor Carpaneto, formazione piacentina che sarà ancora al via del campionato di serie D, per la terza volta consecutiva e della storia.

La quinta conferma in campo risponde al nome di Matteo Rossini, giovane difensore (classe 1998) che prolunga la sua esperienza in biancazzurro dopo aver vissuto nella scorsa stagione il primo anno alla corte del presidente Giuseppe Rossetti.

Nella scorsa estate, Rossini era arrivato a Carpaneto dalla Primavera del Sassuolo dopo la parentesi in serie D con il Matelica, mentre nel 2017 – con la maglia del club professionistico neroverde – aveva vinto l’edizione 2017 della Viareggio Cup insieme a Federico Abelli e Davide Tinterri, altri protagonisti della scorsa avventura biancazzurra.

Originario di Carpi, Matteo Rossini è stato confermato alla Vigor pur essendo uscito dalla quota under, un segnale rilevante sulla fiducia nelle qualità di questo giocatore, tra cui la duttilità, essendo di fatto un jolly del reparto difensivo.

“All’inizio della scorsa stagione – spiega il presidente Giuseppe Rossetti – per far fronte al piccolo infortunio iniziale di Fogliazza e al pieno recupero di Zuccolini abbiamo optato per avere in rosa un altro difensore centrale. Matteo si è rivelato una pedina fondamentale per il nostro gioco, oltre a essere duttile e professionale. Indipendentemente da chi sarebbe partito o rimasto, volevamo averlo ancora con noi e ho trovato un ragazzo molto motivato. Sono molto contento rimanga con noi ed è un segnale della continuità che vogliamo dare a questo gruppo”.

“Mi è piaciuto tutto – conferma il difensore carpigiano – l’ambiente, i compagni, i dirigenti, l’organizzazione. Sinceramente, non mi aspettavo di essere confermato, sapendo di non essere più under. La chiamata, invece, mi ha fatto molto piacere. A Carpaneto ho conosciuto per un intero anno la serie D, un campionato difficile, dove tutte le squadre sono competitive: abbiamo visto come si possa vincere contro la prima e perdere contro l’ultima. Alla Vigor ho fatto un po’ il jolly di difesa: centrale nella difesa a quattro e a tre e terzino destro, un ruolo che mi è piaciuto molto, mentre le mie origini erano da centrocampista”.

IL PUNTO SULLA NUOVA VIGOR – La conferma di Matteo Rossini è la quinta nella rosa di calciatori e si aggiunge a quella degli altri difensori Samuele Barba e Davide Zuccolini, del centrocampista Dario Mastrototaro e dell’attaccante Julien Rantier.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.