PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

In ottobre torna a Piacenza Expo la fiera Gis, dedicata alla movimentazione delle merci

Si rinnova a Piacenza Expo l’appuntamento biennale con il mondo del sollevamento e dei trasporti eccezionali grazie alla 7ª edizione del GIS, la più importante fiera specialistica di settore a livello europeo in programma dal 3 al 5 ottobre.

La manifestazione, presentata a Milano, segue la tendenza che negli ultimi due anni ha caratterizzato tutti gli eventi fieristici organizzati e ospitati a Piacenza Expo: aumento degli spazi espositivi (33.000 mq. tra aree coperte e scoperte), crescita degli espositori (già 310 quelli iscritti, in rappresentanza di oltre 370 brand, a fronte dei 300 dell’edizione 2017) ed una previsione di 11.000 visitato-riqualificati che garantirebbe un progresso, rispetto alla precedente edizione, del 20%.

Presentazione Gis

“GIS – ha sottolineato in conferenza stampa Fabio Potestà, Direttore di Mediapoint & Communication, partner di Piacenza Expo nell’organizzazione dell’evento – è costantemente cresciuto fino a diventare il principale punto di riferimento europeo per le macchine dedicate al sollevamento, alla movimentazione industriale e portuale e ai trasporti eccezionali. Abbiamo saputo ascoltare ed assecondare le esigenze del mercato e non a caso, a questa 7ª edizione, alcuni settori come quelli delle gru edili e dei carrelli elevatori, con tutta la loro componentistica, avranno nuove e più ampie aree espositive”.

“Quest’anno, inoltre, per la prima volta, saranno allestiti alcuni stand interamente dedicati agli AGV, i cosiddetti veicoli a guida automatica sui quali molte aziende stanno investendo capitali e tecnologie. E a conferma della crescita qualitativa di questa fiera specialistica, quest’anno avremo per la prima volta anche la presenza di mezzi e attrezzature tecniche dell’Esercito Italiano e della Protezione civile”.

Presenti al tavolo dei relatori anche l’Amministratore Unico di Piacenza Expo, Giuseppe Cavalli, il Presidente della Commissione Sviluppo economico del Comune di Piacenza, Ivan Chiappa, e il Presidente provinciale dell’Ordine degli Architetti, Giuseppe Baracchi.

“Le tre fiere che ormai da anni Piacenza Expo organizza in collaborazione con Fabio Potestà – ha sottolineato Cavalli – vale a dire GIS, Geofluid e GIC (Giornate Italiane del Calcestruzzo), hanno permesso al nostro quartiere fieristico di diventare, nel tempo, il punto di riferimento italiano per i settori dell’edilizia pesante e dell’edilizia logistica. Sono tre fiere specialistiche di altissimo profilo tecnico e che da quest’anno avranno il loro naturale completamento con Colorè, la fiera del colore e delle finiture edili che aggiunge a questo mosaico il tassello relativo al mondo dell’edilizia leggera. In questi due anni abbiamo aumentato gli eventi espositivi, passati da 32 a 41, e abbiamo registrato crescite costanti e continue sia in termini di espositori che di visitatori, soprattutto quelli provenienti dall’estero”.

“Anche grazie a GIS, Piacenza Expo porterà ancora una volta ricadute economiche positive sul territorio, offrirà agli imprenditori piacentini nuove occasioni di business, ma garantirà anche ulteriori flussi turistici in città e nelle nostre vallate. Quest’anno, inoltre, con tre serate di Gala a Palazzo Gotico, porteremo nel cuore del nostro centro storico 800 persone che mai prima d’ora avevano messo piede a Piacenza”.

Dal Presidente Chiappa, a nome del Comune di Piacenza, sono arrivate parole di elogio per “l’operato svolto in questi due anni da Giuseppe Cavalli alla guida di Piacenza Expo”, mentre l’arch. Baracchi ha sottolineato la positiva sinergia avviata dall’Ordine provinciale degli Architetti con il quartiere fieristico piacentino. In cantiere anche un convegno tecnico che l’Ordine organizzerà in occasione di Colorè.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.