PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Da Piacenza a Napoli senza spegnere la Vespa, parte il viaggio di un gruppo di appassionati

Più informazioni su

Quasi ottocento chilometri da percorrere in sella a una vespa d’epoca, senza mai spegnere il motore. ‘Vedi Napoli e poi spegni’ è la sfida che partirà venerdì mattina dal centro storico di Piacenza, e che porterà dodici
appassionati dell’iconica due ruote, nota come “faro basso”, a coprire la distanza fra la cittadina emiliana e Napoli in circa 37 ore, attraversando lo stivale.

Dodici super appassionati e intenditori giunti da Brescia, Treviso e Verona che si daranno il cambio anche di notte lungo il tragitto che attraverserà la Romagna e il centro Italia. A capitanare questa impresa è un insegnante piacentino di 59 anni, Roberto Donati, noto collezionista e storico della Vespa creata fin dagli anni Cinquanta dalla Piaggio, e divenuta un simbolo dell’italianità, oltre che di un’epoca, quella della Dolce Vita. Le Vespa “faro basso” del 1949 che parteciperanno sono tre e sono già state soprannominate “le caravelle”.

L’appuntamento per la partenza, in grande stile, è alle 9 dal sagrato del Duomo di Piacenza: qui il vescovo Gianni Ambrosio darà la sua benedizione agli equipaggi e soprattutto alle “vecchiette a due ruote” che verranno messe in moto alle 9 in punto e che verranno spente solo quando saranno arrivate a Napoli. “Qui – anticipa Donati andremo poi nella chiesa di Sant’Antonio a Posillipo per accendere una candela. Durante il nostro viaggio ci saranno tanti appassionati che sappiamo già ci attenderanno lungo il percorso, potendo anche seguire l’itinerario grazie a una diretta Facebook“.

“Le nostre tre vespe hanno un cesto in legno dentro il quale, al nostro passaggio, la gente potrà gettare, rigorosamente al volo, i prodotti tipici di ogni regione che attraverseremo. Cibo e vino che alla fine condivideremo con tutti gli amici che ci attenderanno all’arrivo a Napoli”. (Fonte Ansa)

Foto Facebook

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.