PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Energia e innovazione, vola ad Abu Dhabi l’e-QBO piacentino foto

Ad illustrare e-QBO é stato l’architetto Romolo Stanco. "All’esposizione partecipano le varie nazioni, illustrando lo stato della ricerca nel loro Paese: il nostro progetto rappresenterà l’Italia"

Più informazioni su

Il progetto piacentino e-QBO sarà protagonista del World Future Summit che si terrà ad Abu Dhabi dal 20 al 22 gennaio. “É un esempio – ha detto il sindaco Paolo Dosi – di ricerca ed innovazione non speculativo. Il progetto aiuterà le persone a vivere meglio la contemporaneità”.

Ad illustrare e-QBO é stato l’architetto Romolo Stanco. “All’esposizione partecipano le varie nazioni, illustrando lo stato della ricerca nel loro Paese: il nostro progetto rappresenterà l’Italia”. La motivazione é l’aver unito ad arte innovazione e design, obiettivo importante al quale punta la società RSE del gruppo GSE, l’associazione SD4SC- Smart Design for Smart Cities e la start up innovativa T.Red sviluppatori del progetto.

“e-QBO – ha spiegato Stanco – è un elemento polifunzionale che si ricarica di energia, un serbatoio utile per la cittadinanza – ha puntualizzato. Per ricaricare cellulari, batterie, tablet. L’aspetto é contemporaneo, alieno. Si sposa sia con le architetture contemporanee che con quelle storiche.

“Il progetto – ha detto Piergiorgio Liberati per il gruppo GSE- Gestore servizi energetici – é scollegato dalla rete elettrica nazionale, si autoalimenta con pannelli solari ed accumula energia tramite le sue batterie”. “Siamo contenti – ha detto Cristiano Grisogoni di GSE – che il progetto coinvolga una start up. Mi auguro che il e-QBO abbia il successo che si merita ad Abu Dhabi”.

“RSE ha deciso di mantenere a Piacenza la sua sede – ha detto l’amministratore delegato Stefano Besseghini -. Una scelta vincente: la sede di Piacenza ha partecipato ad un importante progetto europeo ed ora vedremo e-QBO ad Abu Dhabi”. Numerosi i sistemi tecnici citati dal coordinatore della sede di Piacenza di RSE Maurizio Bocca e che sono oggetto di richiesta di brevetto internazionale; “ricerche – ha detto – nel campo del fotovoltaico non fini a se stesse. Troveranno tutte applicazione nell’industria”.

Stefano Consonni (laboratorio Leap) ha affermato: “Il Comune di Piacenza ci ha fatto conoscere questo progetto ed ha aperto ulteriori prospettive alla nostra attività di ricerca e sviluppo. É un invito che abbiamo colto con energia ed entusiasmo”. “Questo progetto mi ha colpito per l’aspetto interdisciplinare e di dialogo tra le varie discipline”. Anche Selina Xerra (Iren) ha ribadito l’entusiasmo nell’appoggiare il progetto. “Un progetto innovativo – ha detto – che vede il territorio al centro. Diversi interlocutori hanno messo insieme le proprie competenze affinché questo diventi un modello esportabile anche in altri territori”.

Infine é intervenuta Erica Marson, vice-presidente di T.Red. “Ringrazio il sindaco per aver creduto nella start up. Ora accettiamo la sfida di partire per Abu Dhabi forti dell’appoggio datoci dal territorio”. “T.Red é nata da poco ma ha una decina di brevetti. L’obiettivo é di mettere in rete diverse realtà per creare innovazione”. Come e-QBO. “Non é un prototipo – ha concluso – é un oggetto. Un oggetto che funziona”.

LA SCHEDA

e-QBO è un’architettura multifunzionale temporanea, autonoma e connessa. Un oggetto di forma pura ed essenziale di grande impatto estetico e funzionale pensato dall’architetto Romolo Stanco per rispondere alle esigenze delle città del futuro.
e-QBO è stato selezionato da ICE – Istituto Commercio Estero per rappresentare l’Italia al World Future Energy Summit di Abu Dhabi insieme a GSE – Gestore Servizi Energetici e RSE – Ricerca Sistema Energetico: e-QBO rappresenterà l’Italia in uno dei principali eventi mondiali dedicati alle energie sostenibili e ai progetti per il futuro del nostro pianeta. Architettura autonoma e connessa, progettata da Romolo Stanco e sviluppata dalla start up innovativa T°RED, è per antonomasia il simbolo delle attività e delle proposte per le smart city e il futuro urbano.

La creatività e l’ingegno italiano si incontrano in un progetto concreto e sostenibile sviluppato con la partnership di RSE (Gruppo GSE) che rappresenta al meglio le eccellenze del nostro paese: architettura, design e ricerca. Il Padiglione Italia sarà rappresentato dal progetto della start up innovativa T°RED e-QBO, ideato dall’architetto Romolo Stanco e sviluppato insieme a RSE, dimostrando come energia ed estro creativo made in Italy possano gettare insieme le radici del futuro.

e-QBO è in grado di accumulare energia grazie alla sua “pelle” fotovoltaica e restituirla sotto forma di servizi per utenze interne e pubbliche: alimentazione di ogni servizio interno che richieda energia elettrica, illuminazione urbana, comunicazione audio e video interattive, acquisizione e restituzione dati, connessione wi-fi ed energia disponibile “gratuitamente” per la ricarica di apparecchi elettronici e veicoli elettrici. Una vera architettura “smart” off-grid pronta ad ogni utilizzo: sia pubblico che privato.
e-QBO rappresenta un nuovo inizio: l’intuizione di far muovere in sincronia progettazione e ricerca, ha permesso di giungere in breve tempo a un progetto-prodotto che funziona da esempio applicativo, concreto e di grande impatto dei temi delle città del futuro e al tempo stesso da ‘contenitore’ flessibile, affascinate ed energeticamente indipendente per attività commerciali o culturali temporanee.

Un ‘fiore all’occhiello’ della ricerca sul tema di nuovi oggetti urbani energeticamente autosufficienti e che integrano funzioni differenti, manifesto di un modo virtuoso di affiancare creatività e ricerca sperimentale, reso possibile dalla collaborazione sincrona di realtà istituzionali e aziendali, pubbliche e private che hanno visto nel progetto di Romolo Stanco la strada per rispondere alla sfida del domani.
La partecipazione al WFES è anche frutto del lavoro di un territorio innovativo, la dimostrazione che un accorto lavoro di semina permette di sviluppare iniziative che proiettate in ambito internazionale offrono una speranza per un rilancio della nostra economia. e-QBO oltre che figlio di una intuizione è figlio di un territorio e di un sistema industriale che sa mettersi a disposizione per sviluppare idee nuove prendendosi i rischi necessari. e-QBO è quindi anche una storia paradigmatica della capacità delle nostre aziende di parlarsi non solo lungo le tradizionali filiere verticali di fornitura ma abbattendo steccati per favorire la collaborazione orizzontale.
e-QBO è il frutto di una esperienza di ricerca e di sviluppo realizzate da un’azienda di ricerca pubblica come RSE che ha sede a Piacenza, in collaborazione con il proprio gruppo di appartenenza (GSE), dall’associazione SD4SC – Smart Design for Smart Cities e da una start up piacentina come T°RED che dimostra la vitalità di questo territorio nell’innovazione.
Il sistema territoriale piacentino sostiene questo progetto per il suo significato, attraverso il supporto istituzionale del Comune di Piacenza, la partecipazione del centro di ricerca Leap e di Iren. Questa collaborazione sarà ulteriormente rafforzata nel futuro.
La visibilità che Piacenza potrà avere nell’ambito del summit di Abu Dhabi è di grande rilievo anche nella prospettiva delle iniziative promozionali che dovranno essere messe in campo in vista di Expo 2015.

GSE – Gestore Servizi Energetici opera per la promozione dello sviluppo sostenibile attraverso la qualifica tecnico-ingegneristica e la verifica degli impianti a fonti rinnovabili e di cogenerazione ad alto rendimento; riconosce inoltre gli incentivi per l’energia elettrica prodotta e immessa in rete da tali impianti. Dal 2011 il GSE è chiamato a garantire misure volte a favorire una maggiore concorrenzialità nel mercato del gas naturale. È il secondo operatore nazionale per energia intermediata: ritira e colloca sul mercato elettrico l’energia prodotta dagli impianti incentivati e certifica la provenienza da fonti rinnovabili dell’energia elettrica immessa in rete. La Società, inoltre, valuta e certifica i risparmi conseguiti dai progetti di efficienza energetica nell’ambito del meccanismo dei certificati bianchi, anche noti come “Titoli di Efficienza Energetica” (TEE), e promuove la produzione di energia termica da fonti rinnovabili (Conto Termico).
La Società svolge attività di supporto al Ministero dello Sviluppo Economico sulle materie energetiche”.

RSE SpA – Ricerca sul Sistema Energetico – è una società per azioni del Gruppo GSE SpA, che sviluppa attività di ricerca nel settore elettro-energetico, con particolare riferimento ai progetti strategici nazionali, di interesse pubblico generale, finanziati con il Fondo per la Ricerca di Sistema. RSE implementa attività congiunte con il sistema della pubblica amministrazione centrale e locale, con il sistema produttivo, nella sua più ampia articolazione, con le associazioni e i raggruppamenti delle piccole e medie imprese e le associazioni dei consumatori. L’attività di ricerca e sviluppo è realizzata per l´intera filiera elettro-energetica in un´ottica essenzialmente applicativa e sperimentale.

SD4SC – smart design for smart cities è un’associazione senza fini di lucro nata per diffondere la cultura della simultaneità e dell’integrazione sinergica tra progettazione architettonica e di design e la ricerca scientifica sperimentale, ampliare la conoscenza della ricerca scientifica e dei suoi orizzonti al mondo della progettazione urbana e domestica, divulgare e diffondere gli esiti di percorsi di ricerca, progettazione e sperimentazione come esempi di un percorso innovativo percepibile come un bene per la persona e un miglioramento della qualità della vita.
In quest’ottica promuove e-QBO come esempio virtuoso di collaborazione e diffusione di conoscenza di un approccio unico nel mondo della progettazione e della ricerca attraverso installazioni, conferenze, convegni e pubblicazioni. www.sd4sc.com

T°RED iSrl è una start up innovativa fondata nel luglio 2013 a Piacenza. I soci fondatori hanno competenze ed esperienze che si integrano tra loro: hanno alle spalle studi di architettura, design, comunicazione, legge, management, lingue creando una squadra coesa, complementare che lavora per coniugare le più avanzate ricerche in campo tecnologico ed energetico con la progettazione architettonica di nuovi elementi urbani funzionali e il design di arredi per il settore home. T°RED segue tutte le fasi di ideazione, sperimentazione, progettazione esecutiva, sviluppo e commercializzazione, in collaborazione con un network di partner. www.tred.me www.e-qbo.com

e-QBO

Concept and design | Romolo Stanco

Staff design > Romolo Stanco and Martino Scolari
Scientific supervision > RSE – Ricerca Sistema Energetico
Structural engineering > Marco Gallonelli
Management and International relationship > Erica Marson

A project by T°RED and RSE
www.e-qbo.com
design@tred.me

e-QBO #ilfuturoèunascelta #sarà @tredDesign @romolostanco #eQBO
concept e design | Romolo Stanco
staff design | Romolo Stanco e Martino Scolari
supervisione scientifica | RSE – Ricerca Sistema Energetico
progetto strutturale | Marco Gallonelli

Partner
Sunerg Solar soluzioni fotovoltaiche innovative
LAM 32 illuminazione custom per interni ed esterni
Niccolai cristallo su misura
Legnami Malaspina strutture e tetti in legno
Corà legnami e prodotti derivati
Design&Me tailor made interiors
Fiamm accumulatori di energia

Supplier
Iren_energia che attraversa l’Italia
Nòva_engineering and contract
Eurapo_sistemi di raffrescamento e riscaldamento civile e industriale
Zehus_Zero Emission Human Synergy
Imesa_costruzioni elettromeccaniche
GSF_carpenteria in metallo e taglio laser
Nippon Express Italia_consulente logistico

Per maggiori informazioni
Erica Marson – T°RED – Relazioni esterne e comunicazione
ericamarson@tred.me +393474840182

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.