PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cortemaggiore, Ferri candidato del centrosinistra

E’ Federico Ferri, 28 anni, il candidato sindaco per la lista civica di centrosinistra “Una Vera corte Maggiore” 

Più informazioni su

E’ Federico Ferri, 28 anni, il candidato sindaco per la lista civica di centrosinistra “Una Vera corte Maggiore” alle prossime amministrative del Comune magiostrino. Perito informatico, agente di polizia municipale, da dieci anni volontario della Pubblica Assistenza di Cortemaggiore, “fidanzatissimo” con Manuela, psicologa.

Federico Ferri oggi ha risposto alle decine di domande che il pubblico particolarmente attento gli ha rivolto per conoscere da vicino i programmi e gli obiettivi del candidato a nuovo sindaco. La partecipazione non è dunque mancata, grazie anche al successo della precedente iniziativa della scorsa domenica “Hai qualcosa da dire? Non scriverlo sui muri…”. Proprio dai contributi e dai pensieri dei cittadini raccolti sui pannelli messi a disposizione per tutti, è partito per il suo discorso Federico Ferri. Dalla soluzione all’annoso problema del traffico nel centro di Cortemaggiore alla necessità di una scuola materna promessa in tutte le campagne elettorali e mai progettata né realizzata. Dal progetto del day hospital alla Casa della salute per anziani. Riflettori puntati sui giovani, sul ritorno ad una cultura oramai dimenticata e, soprattutto, sugli anziani: “E’ con loro che ho molto successo – si schernisce il giovane candidato – in particolare con le signore anziane. Si fermano volentieri a chiacchierare e non mi mollano più”. Poi il discorso si fa serio: “Credo che i cittadini di Cortemaggiore abbiano bisogno di cambiare pagina, di dare una svolta ad un’amministrazione grigia, apatica, che ha sempre promesso tutto a tutti e non si è mai impegnata a mettere in pratica i propositi. I problemi sono gli stessi – e si aggravano – da decenni. E’ possibile che non ci siano soluzioni, che non ci sia la volontà di fare qualcosa perché quella che, con il centrodestra, è diventata una Corte minore torni ad essere una Corte Maggiore?”. E’ questo il senso della campagna elettorale di cui oggi è stato svelato il logo (realizzato da Silvia Tiozzo, Labdesign): sullo sfondo la figura stilizzata di un “magiostrino” proteso in avanti, fiducioso verso il futuro, simboleggiato dal segno del Maggiore e del sole: maggiore energia, maggiore partecipazione, maggiore trasparenza nelle scelte.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.