PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pro Piacenza ko, il Pisa passa al Garilli nel posticipo (0-3) COMMENTO – VIDEO foto

Posticipo di quindicesima giornata di Serie C, Pro Piacenza e Pisa si affrontano stasera (ore 20.45) in un Garilli

Più informazioni su

Nel posticipo il Pro Piacenza si arrende di fronte al Pisa, che espugna il Garilli con un secco 3-0 e vola al secondo posto in classifica.

Risultato probabilmente troppo pesante per un Pro che per lunghi tratti ha giocato ad armi pari con i quotati avversari, pagando a caro prezzo alcune disattenzioni e la poca concretezza offensiva.

Primo tempo di grande equilibrio (e poche emozioni): il Pisa dopo nemmeno un minuto spaventa con Maltese, ma saranno poi i rossoneri ad avere le occasioni migliori: al 18’ Abate pescato da Bazzoffia in area alza di testa, al 43’ Cavagna liberato al tiro spara alto.

A pochi secondi dal riposo l’episodio che sblocca la gara: il Pro perde palla, Di Quinzio si invola in area e viene steso da Calandra. E’ rigore, che Mannini realizza.

In avvio di ripresa subito doppia gelata per gli uomini di Pea: Gori allontana un cross arrivato in area, il pallone finisce sui piedi di Gucher che trova la gran conclusione vincente per il raddoppio.

Il tecnico rossonero si gioca le carte La Vigna e Musetti e, successivamente, Mastroianni e Belfasti: una girandola di cambi che non portano risultati concreti in avanti: l’estremo difensore toscano Petkovic rimarrà di fatto inoperoso. 

Anzi, nel finale è Eusepi che trova il terzo gol lanciato a rete in solitaria.

Dopo la mini – serie di due risultati positivi il Pro resta al palo al terzultimo posto in classifica. Nel prossimo turno gara importantissima con il Gavorrano.

“Abbiamo commesso un’ingenuità pazzesca a un secondo dalla fine del primo tempo che ha condizionato la gara – è l’amaro commento di Fulvio Pea ai microfoni Rai nell’immediato dopo gara -. La squadra ha fatto una buona partita, purtroppo quando vai sotto e a inizio ripresa subisci il secondo gol diventa tutto molto complicato”.

“Qualcosa non va, qualche episodio non ci gira a favore e manca un po’ di incisività davanti, quando si creano occasioni come oggi si devono concretizzare. Ora pensiamo al Gavorranno, sarà una gara molto importante con in palio punti che valgono doppio”.

CUORE E GENEROSITA’ NON BASTANO – Il COMMENTO di Luigi Carini Troppo forte il Pisa per un Pro Piacenza a cui il cuore e la generosità non bastano per annullare il notevole divario tecnico tra le due squadre.

Eppure per un tempo la partita è stata equilibrata, sia nel gioco che nelle occasioni (una per parte).

A spezzare l’equilibrio arriva un’imperdonabile indecisione di Aspas che, pur avendo tutto il tempo di rinviare, cincischia sulla palla fino a farsela prendere
dall’avversario che innesta l’azione che indurrà l’arbitro a concedere il rigore che sblocca il risultato e decide la partita il cui risultato definitivo è siglato nella ripresa, quando gli ospiti raddoppiano, triplicano ed amministrano piuttosto agevolmente la gara senza eccessivi patemi.

Ai ragazzi di Pea non si può rimproverare nulla (o quasi): l’impegno c’è stato, totale e generoso; la reazione pure, tanto che un gol l’avrebbe strameritato, ma la differenza tecnica ha fatto valere i suoi diritti.

Preoccupano le scarse risorse tecniche e tattiche del Pro Piacenza, incapace di costruire azioni pericolose per limiti di pallleggio e l’incapacità dei singolo di effettuare la giocata vincente. In questi casi gli errori si pagano senza rimedio.

La lacuna maggiore è dalla metà campo in su, dove l’azione trova sbocchi soltanto sugli esterni e che, nel migliore dei casi, si conclude con cross che non raggiungono mai gli spaesati attaccanti.

Le partite, quindi, normalmente restano in equilibrio finchè tiene la difesa, ma è inevitabile che prima o poi l’errore arrivi e quindi si decida il risultato. D’altronde Pro Piacenza e Pisa hanno obiettivi diversi e, di conseguenza, sono attrezzate diversamente.

Per un leggero infortunio muscolare è mancata la nota di colore: Federico De Vitis, figlio di Totò, non ha potuto giocare contro la squadra del suo quartiere (Besurica).

Domenica per il Pro Piacenza ci sarà un impegno molto importante ai fini della salvezza: si gioca a Gavorrano: guai a perdere.

“Abbiamo fatto una buona partita ed un gran prim0o tempo contro una delle squadre più forti del girone. Purtroppo abbiamo pagato caro il primo errore e poi nella ripresa siamo stati subito trafitti e la partita è finita lì”.

A metà campo i problemi maggiori del Pro. “Fossero solo quelli” – commenta in chiusura amaramente Pea.

LA SINTESI – Da Sportube.tv

PRO PIACENZA – PISA 0-3

PRO PIACENZA: Gori; Calandra, Belotti, Battistini, Ricci (70′ Belfasti); Bazzoffia, Cavagna (57′ La Vigna), Aspas (57′ Musetti; 77′ Monni), Barba (70′ Mastroianni); Abate, Alessandro. A disposizione Bertozzi, Cesari, Starita, Messina, Beduschi. Allenatore Pea

PISA: Petkovic; Birindelli (60′ Giannone), Ingrosso, Carillo, Filippini; Di Quinzio (87′ Zammarini), Gucher (60′ Izzillo) Maltese, Mannini; Eusepi, Masucci (78′ Lisuzzo). A disposizione Reinholds, Voltolini, Sabotic, Cuppone, Peralta, Nacci, Favale, Langella. Allenatore Pazienza

ARBITRO: Zufferli di Udine
MARCATORI: 46′ rig. Mannini (PI), 50′ Gucher (PI), 89′ Eusepi (PI)
NOTE: Ammoniti: Battistini (PP), Ricci (PP), Ingrosso (PI), Maltese (PI). Angoli: 3-5. Recupero: 1′ pt. / 4′ st.

LA CRONACA
94′ – Triplice fischio al Garilli: Pro Piacenza – Pisa 0-3

93′ – Giallo per Maltese. Pisa vicino alla quarta rete

90′ – Quattro minuti di recupero

88′ – Eusepi lanciato a tu per tu con il portiere batte Gori: 3-0 per il Pisa. Proteste dalla panchina rossonera per un presunto fuorigioco

87′ – Quarto cambio per Pazienza, dentro Zammarini per Di Quinzio

78′ – Nel Pisa Lisuzzo prende il posto di Masucci

77′ – Quinto cambio nel Pro: Monni prende il posto di Musetti, fermato da un problema fisico

75′ – Bazzoffia prova una girata da fuori area, palla abbondantemente alta

70 – Ancora due cambi per Pea: Belfasti per Ricci e Mastroianni per Abate

67′ – Giallo per Ingrosso

60′ – Due cambi anche per il Pisa: Giannone e Izzillo prendono il posto di Birindelli e Gucher

57′ – Doppio cambio per Pea: dentro La Vigna e Musetti per Aspas e Barba

50′ – Raddoppia il Pisa: la difesa del Pro allontana un cross in area, il pallone finisce sui piedi di Gucher che con un gran tiro insacca

46′ – Subito Pisa pericoloso: Masucci cerca Eusepi, chiude la difesa del Pro

Via alla ripresa: nessun cambio fra i 22 in campo

PRIMO TEMPO – Sul rigore si chiude il primo tempo: Pisa avanti al Garilli. Gara equilibrata, con il Pro che non è riuscito a concretizzare un paio di buone occasioni

47′ – Pisa in vantaggio: Mannini non fallisce dagli 11 metri

45′ – Calcio di rigore per il Pisa per fallo su Di Quinzio in area. Giallo per Battistini

43′ – Altra occasione per il Pro Piacenza con Cavagna: liberato al tiro, la sua conclusione sorvola la traversa

36′ – Aspas ci prova dalla distanza, palla centrale parata da Petkovic

34 – Ancora il Pisa in avanti, conclusione sull’esterno della rete

33′ – Aspas sbaglia un rinvio, tiro di Gucher a lato

29′ – Ci prova il Pisa con una conclusione di Maltese, palla alta. Poche emozioni al Garilli

18′- Occasione Pro Piacenza: cross di Bazzoffia che trova libero al centro dell’area Abate, il colpo di testa dell’attaccante finisce alto

11′ – Buona trama del Pro, Alessandro centra per Abate che viene anticipato. Poco prima pericolosa incursione del Pisa nell’area rossonera.

9′ – Ci prova Alessandro dalla distanza, la palla si spegne a lato

1′ – Subito Pisa in avanti, Maltese non centra la porta da ottima posizione

1- Fischio d’inizio al Garilli dopo un minuto di raccoglimento in memoria di Marco Deri, storico massaggiatore del Pisa

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.