17 maggio 2017
Rapina in gioielleria sul Corso e spari, presi due malviventi FOTO e VIDEO  
17 maggio 2017
I carabinieri impegnati nei rilievi dopo la rapina con sparatoria alla gioielleria di Corso Vittorio Emanuele a Piacenza
I carabinieri impegnati nei rilievi in via Nova, dopo la sparatoria
I carabinieri impegnati nei rilievi in via Nova, dopo la sparatoria
Il tratto di via Nova a Piacenza dove è avvenuta la sparatoria
il sangue dopo gli spari in via Nova
Lo scooter abbandonato dai rapinatori della gioielleria del Corso, in via Nova a Piacenza
un bossolo della sparatoria in via Nova
Il colonnello Corrado Scattaretico, comandante provinciale dell'Arma
la gioielleria rapinata
la gioielleria di corso Vittorio Emanuele a Piacenza, dove è avvenuta la rapina
la gioielleria di corso Vittorio Emanuele a Piacenza, dove è avvenuta la rapina
La borsa contenente gli orologi e i gioielli sottratti dai rapinatori nella gioielleria sul Corso a Piacenza
Rapina e sparatoria in pieno centro storico a Piacenza, poco dopo le 10 del mattino del 17 maggio. Un carabiniere ha aperto il fuoco contro due banditi in fuga e armati, che non hanno esitato a puntare la pistola contro un appuntato dell'Arma.

Carabinieri sul posto in 23 secondi. Recuperato bottino da 150mila euro VIDEO

Il militare ha sparato ferendo entrambi, con un solo colpo, in zone non vitali. I rapinatori sono stati catturati e condotti in ospedale per le cure del caso . 

I FATTI - I due malviventi di nazionalità straniera hanno agito per rapinare la gioielleria Valenza Oro di Corso Vittorio Emanuele. 

L'episodio è avvenuto sotto gli occhi di numerosi testimoni che affollavano il Corso in quei momenti: i due sono entrati nel negozio (all'interno era presente soltanto il titolare) e hanno spaccato un espositore contenente dei valori.

Hanno arraffato quanto più possibile (orologi Rolex e gioielli vari per un valore di circa 150mila euro) e poi si sono dati alla fuga, cercando di dileguarsi a bordo di uno scooter (FOTO) e imboccando via Nova. Il gioiellerie, insieme ad altri cittadini si sono lanciati al loro inseguimento, cercando di bloccarli. 

Tra questi anche il consigliere regionale Gianluigi Molinari e una persona che staziona di solito col suo cane all'angolo della via.

In quel frangente è sopraggiunta, dal lato opposto di via Nova, un'auto dei carabinieri, che si è trovata di fronte i rapinatori.

Uno di questi ha estratto una pistola, una scacciacani modificata, puntandola contro le forze dell'ordine: a questo punto l'appuntato ha intimato loro l'alt ma hanno continuato ad avanzare. Il militare ha quindi aperto il fuoco, ferendo entrambi i malviventi con un solo colpo, uno alla gamba e l'altro alla mano.

Si tratta di un 29enne macedone e di un 24enne serbo, catturati dai carabinieri e subito soccorsi dall'ambulanza della Pubblica Assistenza. Sono stati quindi condotti in ospedale per essere medicati, sono già stati dimessi con 15 e 20 giorni di prognosi rispettivamente e sono stati trasferiti alle Novate.

Sul posto i carabinieri e la polizia per compiere tutti i rilievi. Il bottino della rapina, contenuto in una valigetta, è stato recuperato.

I VIDEO

 

Commenti (23)

-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-


-

Inserisci commento: